Diritti Serie A: non solo Mediaset e Sky, spunta la Rai

Indiscrezione lanciata da La Repubblica

by   |  LETTURE 957
Diritti Serie A: non solo Mediaset e Sky, spunta la Rai

La Rai, società concessionaria in esclusiva del servizio pubblico radiotelevisivo in Italia, sarebbe intenzionata a dare battaglia alle altre due emittenti Sky e Mediaset. In che modo? Dando vita ad una nuova televisione Pay Per View, nella quale potrebbero essere trasmesse numerose partite del campionato di Serie A.

Le intenzioni del dg della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, sarebbero quelle di inserire la società tra le televisioni a pagamento. Secondo quanto riporta l’edizione odierna di La Repubblica, la Rai potrebbe puntare il ‘pacchetto D’ (attualmente nelle mani di Infront), scartato sia da Sky che da Mediaset, che prevede la trasmissione di 114 gare di Serie A, tre per ogni giornata.

Al momento la strategia del dg Dell’Orto è cauta, anche perché la priorità della Rai è quella di accorpare le sei testate giornalistiche di news generiche in due soltanto, scelta che susciterà tensioni e provocherà centinaia di esuberi.

Se la Rai riuscisse ad acquisire il ‘pacchetto D’ si troverebbe di fronte la scelta del format. Le possibilità ipotizzate sono due: quella sul modello della TV on Demand e quella sul modello SvoD, cioè con un catalogo internet dal quale scegliere il proprio evento a fronte del pagamento di un piccolo abbonamento mensile (come Sky Online, Netflix, Infinity).

Il Consiglio d’amministrazione si riunirà il 26 novembre e in seguito si terrà la riunione con le autorità governative.