Rolando-Inter, col Porto finisce in rissa! E Ausilio valuta alternative...



by   |  LETTURE 11965

Rolando-Inter, col Porto finisce in rissa! E Ausilio valuta alternative...

Ci è mancato davvero poco che si mettessero le mani addosso, almeno così riportano i testimoni. Il clima si è talmente surriscaldato che sono volate urla, minacce, anche qualche offesa razzista e pure spintoni.

Alla fine, ovviamente, nessun accordo e, anzi, probabilmente una telenovela che vedrà la sua conclusione in qualche aula di tribunale. La trattativa per Rolando (29 anni), che l'Inter vorrebbe confermare ma a cifre decisamente inferiori rispetto alle richieste del Porto, si complica dunque ulteriormente: i rappresentanti del giocatore e il figlio del presidente della società portoghese si sono incontrati in un hotel di Oporto per dirimere la controversia, ma - come riporta il Correio de Manha - la situazione è ben presto precipitata con lancio di accuse e stracci che volavano.

"Portateci dieci milioni o ve la vedete con mio padre", ha urlato Alexandre Pinto da Costa, giust'appunto figlio del presidente. Dall'altra parte, l'entourage di Rolando ha rivendicato arretrati e premi non pagati, minacciando di chiedere la rescissione del contratto e i danni alla società portoghese.

Di certo c'è che a quelle cifre l'Inter non ha nessuna intenzione di arrivare (ma nemmeno di avvicinarcisi) e che difficilmente la vicenda si risolverà in tempi brevi. Ausilio, dunque, sta già lavorando a possibili alternative: torna in auge Mustafi (22 anni) difensore tedesco della Samp, che però ha molto mercato anche in Patria dopo l'ottimo mondiale disputato.

La vittoria finale della Germania, poi, non aiuta certo a tenere basse le quotazioni. Che sia pretattica o meno, però, l'Inter rnon ha particolare fretta per quanto riguarda la difesa, come ha dichiarato Thohir: "Con Vidic, Juan Jesus e Ranocchia dietro siamo coperti, anche perché non sempre giocheremo a tre... " Rolando, comunque, continua la sua battaglia per riconquistarsi il nerazzurro...