L'argentino conteso: Roma e Juve è guerra a "tutto mercato"



by   |  LETTURE 2552

L'argentino conteso: Roma e Juve è guerra a "tutto mercato"

L'ultima stagione ha dato loro filo da torcere, tenendo in piedi il campionato fino alla fine. Ora, però, se possibile, sta andando addirittura oltre in fase di mercato: la Roma ha sostanzialmente dichiarato guerra alla Juve senza esclusione di colpi.

In principio è stato Rabiot (19 anni), giovane trequartista francese del PSG ancora conteso tra le due squadre. Oggi, invece, parliamo di Pereyra (23 anni), anche lui centrocampista ma argentino e di proprietà dell'Udinese.

I due club bianconeri ne parlano da tempo e un preliminare d'accordo era anche già stato trovato, prima però che la FIGC annullasse l'istituto della comproprietà. La modifica della norma ha spazzato via tutti i discorsi fatti e ora costringe le due società a ricominciare da capo.

La volontà c'è sempre, come ha confermato qualche giorno fa il DS dell'Udinese Giaretta - "La trattativa non è morta, ci riparleremo" - ma forse per mancanza di opportunità o tempo Marotta non è ancora riuscito a riallacciarla.

E allora ecco che Sabatini prova ad approfittarne, mettendo sul piatto 15 milioni. Non si parla ancora di offerte ufficiale, ma a queste cifre i Pozzo sarebbero pronti a discuterne. La Juve probabilmente rilancerà, ma l'intenzione di Marotta è quella di inserire qualche contropartita tecnica nell'affare: gli indiziati sono Marrone (24 anni) e Fausto Rossi (23 anni) due giovani che sotto Stramaccioni, e nel tranquillo ambiente di Udine, potrebbero esplodere definitivamente.

Di sicuro c'è la volontà di Pereyra che in tempi non sospetti ha dichiarato: "L'anno prossimo voglio giocare in Champions" Se in bianconero o in giallorosso, è ancora tutto da vedere...