Ahi ahi Inter: si scatena l'asta per il Top Player scelto da Thohir



by   |  LETTURE 9374

Ahi ahi Inter: si scatena l'asta per il Top Player scelto da Thohir

"Cerci? E' un titolare della Nazionale e sarebbe un ottimo giocatore", così due giorni fa parlò Thohir. Molto più di un'investitura, quasi la conferma di un amore pronto a sbocciare. Anche perché se l'Inter del prossimo anno, come sembra, vuole cambiare faccia adottanto il 4-3-3, Mazzarri avrà bisogno di esterni offensivi.

E Cerci (26 anni), nel ruolo, è sicuramente uno dei migliori in Italia. Il problema di Thohir, però, è che non è l'unico ad essersene accorto. Oltre all'Inter, infatti, anche altri club hanno messo gli occhi sul talento di Valmontone.

E se Cairo, a parole, lo ha confermato, Ventura al raduno si è mostrato quasi rassegnato a perderlo: "Se arriva qualcuno che offre ai nostri calciatori dieci volte tanto quello che guadagnano da noi - ha detto il mister granata - c'è poco da fare.

Non è una questione se Cerci e Darmian rimarranno al Torino l'anno prossimo, ma se il Torino come squadra riuscirà a fare meglio della scorsa stagione" Se non è un commiato, poco ci manca. E di squadre pronte a ricoprire d'oro l'ala granata ce ne sono diverse, come dicevamo: l'Inter, ma non solo l'Inter.

Anche il Milan, infatti, avrebbe Cerci come opzione di riserva qualora non dovesse riuscire a strappare Iturbe dalle grinfie della Juventus (e la stessa Juventus aveva provato un approccio appena terminato il campionato).

Le squadre che, però, sembrano aver rotto gli indugi sono la Roma e l'Atletico Madrid, pronte a darsi battaglia a colpi di rilanci milionari pur di accaparrarselo. E se la Roma può contare su motivazioni extracalcistiche (Cerci è prodotto del vivaio e romanista doc), l'Atletico ha un bel gruzzolo da reinvestire dopo la cessione di Diego Costa al Chelsea.

Si parte da una base d'asta di almeno 20 milioni, Cairo ne chiede 25 cash, troppo per un Thohir alle prese con il risanamento dei Conti, non per la Roma americana o l'Atletico vice campione d'Europa. Per evitare che si scateni l'asta, l'Inter sta provando l'affondo: 18 milioni di euro inclusi Laxalt e Botta come contropartite tecniche: la spunterà?