Giampaolo: "Non bisogna cercare degli alibi"



by   |  LETTURE 187

Giampaolo: "Non bisogna cercare degli alibi"

Marco Giampaolo ha parlato dopo la sconfitta con la Roma: "Siamo in difficoltà ed è evidente. La squadra è stata in partita giocando 70 minuti in 10 contro una squadra che ha grande palleggio. Abbiamo giocato con dignità.

Tra 48 ore ne giochiamo un’altra. Oltre all’espulsione e all’infortunio in corsa, noi giochiamo alle 12 di domenica. Ma non dobbiamo cercare alibi“.

Le parole di Giampaolo

"Io non parlo mai con gli arbitri.

Ma l’episodio della seconda ammonizione di Singo l’ho rivisto. Stavamo facendo un’azione offensiva e non difensiva. Mi sembra un’espulsione regalata. Era difficile giocare questa partita in 11, figurati in 10, le gare gli arbitri devono saperle interpretare“.

“Io parlo di calcio, c’è chi è predisposto a parlare di altre cose. Parlando di calcio, dico che secondo me siamo partiti bene, fino all’espulsione. C’era un buon entusiasmo al cospetto di una squadra forte.

Poi la partita si è fatta in salita, è difficile giocare 75′ in 10. La Roma ha grande palleggio e grande qualità. Ma la squadra è stata in campo dignitosamente e nel finale ha avuto una buona reazione.

In questa gara la squadra ha dato tutto e un po’ di più, e tra 48 ore bisogna giocare ancora“. Oltre a Giampaolo, ha parlato anche Fonseca. "Non abbiamo gestito nel modo migliore la parte finale del match: potevamo fare meglio con la palla, avendo un giocatore in più.

Loro hanno iniziato a pressare e noi non abbiamo gestito la partita con la palla, dando la possibilità al Torino di avvicinarsi alla nostra area. Non mi è piaciuto questo e il fatto di avere preso gol in superiorità numerica.

Per quanto riguarda i difensori, sono importanti i ritorni di Mancini e di Smalling. Dopo il primo tempo ho deciso di non rischiare Mancini, perché era stato ammonito. Ma sono soddisfatto di entrambi. Abbiamo la possibilità di schierare Pellegrini in due posizioni e Villar ha meritato anche oggi di giocare.

Ho deciso così perché con il Bologna avevamo fatto una bella partita, e Pellegrini ha giocato più avanti. Oggi ho deciso di non cambiare ma Pellegrini, per me, può fare bene le due posizioni. Poi, con il giallo di Villar, Pellegrini si è abbassato e in questa posizione ha anche fatto gol.

Secondo me, Lorenzo può giocare in diverse posizioni. Siamo soddisfatti di questa classifica, ma siamo molto lontani dalla fine del campionato. Adesso dobbiamo pensare alla prossima partita con l’Atalanta, che sarà difficile"