Inzaghi: "Immobile come Signori, è leader"



by   |  LETTURE 238

Inzaghi: "Immobile come Signori, è leader"

Simone Inzaghi si gode il successo contro il Crotone: "Abbiamo vinto una partita difficilissima, contro una squadra che ultimamente sta giocando delle ottime gare - ha detto il tecnico biancoceleste - Immobile? È stato bravissimo, è un leader.

Ha fatto un gol importantissimo e molto bello. Il paragone con Signori ci sta tutto, sta facendo grandissime prestazioni e grandissimi numeri"

Le parole di Simone Inzaghi

"Correa si è sacrificato molto dopo un lungo viaggio di rientro dalla nazionale ed è tornato al gol anche in campionato, anche Caicedo sta facendo grandi cose e Muriqi si sta inserendo bene"

"Acerbi sta avendo un rendimento eccezionale da tre anni a questa parte. È un titolare della Nazionale, che si cura nei minimi particolari e si sta meritando tutto, per la volontà e la dedizione che mette nella sua professione"

"Luis Alberto sa di aver sbagliato e se n'è scusato pubblicamente. Sarà multato come giusto che sia, ma io avevo l'obbligo di metterlo in campo nelle migliori condizioni. È un giocatore con un talento straordinario, non deve sprecarlo con delle stupidaggini fuori dal campo"

"Sono qui da 21 anni e sto benissimo. Col presidente, ma anche con Tare, Peruzzi e De Martino siamo sempre insieme e remiamo nella stessa direzione. Ci saranno delle trattative come è normale, ma tutti sanno quanto io stia bene alla Lazio"

Oltre a Simone Inzaghi anche Ciro Immobile ha parlato nel post partita: "Mi ha dato fastidio il fatto che si è parlato di Ciro uomo senza conoscerlo. Questo mi ha fatto andare su tutte le furie. Lascio stare le polemiche sul campo di solito, perché so che sono sotto gli occhi di tutti e ognuno può dire la sua.

Però quando sento certi discorsi mi vengono i brividi. L'esultanza col dito davanti alla bocca? Devo darvi una delusione, non era per zittire nessuno ma per un gioco con gli amici. Ho dovuto rinunciare alla Nazionale, ma sono felice di quello che hanno fatto e del risultato raggiunto.

In questi giorni mi hanno fatto sentire la vicinanza sia loro sia i compagni e i tifosi della Lazio, che mi hanno riempito di messaggi"