De Zerbi: "Non abbiamo ancora fatto niente"



by   |  LETTURE 234

De Zerbi: "Non abbiamo ancora fatto niente"

Alla vigilia del match casalingo con l'Udinese, Roberto De Zerbi ha parlato del suo sorprendente Sassuolo. "Siamo in un momento felice ma guai a sentirci più bravi di quello che in realtà siamo"

Le parole di De Zerbi "Dobbiamo voltare pagina e restare concentrati. Della vittoria del San Paolo rimangono i punti e il fatto di aver giocato una grande partita. Abbiamo avuto anche la fortuna di trovare un Napoli un po' stanco per l'impegno di giovedì in Europa League in trasferta, però abbiamo fatto la partita che volevamo, rispettando il Napoli e anche noi stessi perché non abbiamo rinunciato a nulla di quella che è la nostra idea di calcio.

Magari abbiamo sofferto su qualche pallone perso, ma abbiamo fatto una grande gara. Il Napoli, però, è già il passato, dobbiamo pensare che ci attende una gara altrettanto difficile. Dovremo avere la voglia di giocare bene, curare il dettaglio e non sbagliare nulla.

Non dovremo essere superficiali. L'entusiasmo non ci deve far tralasciare nulla sul piano dell'attenzione. Se così fosse perderei la testa" "Siamo consapevoli che tutto quello che stiamo conquistando ce lo stiamo meritando.

Nessuno ci sta regalando nulla. Abbiamo sempre mantenuto la nostra mentalità, anche a Napoli con tutte le difficoltà la squadra ha avuto un'identità fortissima. Noi dobbiamo continuare su questa strada senza pensare agli obiettivi finali, la cosa che ci deve gratificare è il percorso che stiamo facendo.

Noi non abbiamo la spada di Damocle di dover andare per forza in Europa League o chissà dove. Dobbiamo pensare solo ai miglioramenti, a crescere e a far crescere i nostri giocatori. Vederci così in alto in classifica è un bene non solo per la prima squadra, ma per tutta la Sassuolo calcistica.

Probabilmente quello che abbiamo seminato e sudato in questi anni qualcosa ci sta portando, anche se oggi non abbiamo ancora fatto niente, ma c'è quella famosa crescita che sta producendo qualche effetto"

"Siamo in un momento felice ma guai a sentirci più bravi di quello che in realtà siamo. Dobbiamo voltare pagina e restare concentrati. Della vittoria del San Paolo rimangono i punti e il fatto di aver giocato una grande partita.

Abbiamo avuto anche la fortuna di trovare un Napoli un po' stanco per l'impegno di giovedì in Europa League in trasferta, però abbiamo fatto la partita che volevamo, rispettando il Napoli e anche noi stessi perché non abbiamo rinunciato a nulla di quella che è la nostra idea di calcio.

Magari abbiamo sofferto su qualche pallone perso, ma abbiamo fatto una grande gara. Il Napoli, però, è già il passato, dobbiamo pensare che ci attende una gara altrettanto difficile. Dovremo avere la voglia di giocare bene, curare il dettaglio e non sbagliare nulla.

Non dovremo essere superficiali. L'entusiasmo non ci deve far tralasciare nulla sul piano dell'attenzione. Se così fosse perderei la testa"