Gasperini: "Nessun dubbio sulla ripartenza"



by   |  LETTURE 252

Gasperini: "Nessun dubbio sulla ripartenza"

Gian Piero Gasperini è soddisfatto del debutto stagionale in Europa dell'Atalanta dopo il brutto stop del San Paolo. "Al di là della gara di Napoli, la squadra ha sempre avuto buone reazioni. Oggi avevamo bisogno di vincere e non era facile.

Non ho mai avuto dubbi che la squadra ripartisse come sa. La gara è diventata più semplice, ma queste sono squadre che corrono, che aggrediscono e preparate sotto tutti gli aspetti. Anche per le altre sarà dura giocare qui.

Quest'anno avevamo bisogno di partire bene perché poi ci aspettano due gare impegnative con Ajax e Liverpool e in due settimane ci giochiamo molto in termini di qualificazione"

Le parole di Gasperini

"Miranchuk ha segnato un gol molto bello, è stato fuori un mese e ha ripreso da pochissimo, è un giocatore che purtroppo si è presentato con un infortunio abbastanza lungo.

Se guardo in prospettiva in attacco siamo coperti. Ilicic sta accelerando il recupero e ha bisogno di giocare anche in corsa come stasera, mentre resta da superare l'infortunio di Malinovskyi. Anche Lammers deve inserirsi, in attacco siamo veramente coperti.

La posizione di Gomez dipenderà dalle singole partite, non in tutte potrà giocare a centrocampo: giochiamo ogni tre giorni, non posso sempre giustificare le scelte e i cambi, sono obbligati. E anche dietro abbiamo fatto un'ottima gara.

Il Napoli è forte e noi non siamo stati capaci di contrapporci bene a loro. Un episodio può succedere, specie se non ci si può preparare bene e in tempo. Ho rivisto dieci giocatori il giovedì e gli altri due nazionali il giorno dopo"

Gian Piero Gasperini era carico in vista dell'esordio stagionale in Champions League contro il Midtjylland. "Incontreremo una squadra con grande entusiasmo, ma noi dobbiamo mettere la stessa voglia di sempre. Sono già partite che contano e sono importanti subito.

Napoli? Non siamo riusciti a prepararla bene, è andata così. Qualche giocatore era comprensibilmente in difficoltà. Il Napoli è stato molto bravo. Contro di loro ci sta di poter perdere, ma abbiamo preso qualche gol di troppo, brutto, e questo ha fatto sembrare il risultato peggiore di come è stata effettivamente la partita.

Ora si riparte, si gioca ogni tre giorni e non c'è tempo di pensare a cosa è stato, anche quando c'è una giornata storta bisogna concentrarsi sulla prossima partita", aveva concluso Gasperini.