Gasperini: "Lammers ricorda Van Basten"



by   |  LETTURE 253

Gasperini: "Lammers ricorda Van Basten"

Gian Piero Gasperini si coccola il nuovo acquisto: "Ci siamo accorti subito delle grandi qualità che ha Lammers. Chi mi ricorda? Non voglio fare paragoni scomodi ma in certe movenze un centravanti olandese con grande classe...

Non c'entra niente ancora con Van Basten ma con queste leve e questa tecnica"

Le parole di Gasperini

"Abbiamo giocato con grande qualità. Sono contento, ma c’è sempre qualcosa da migliorare, qualche sbavatura l’abbiamo fatta anche oggi.

Ma è andata bene, nella giocata successiva ci siamo ripresi. Abbiamo una base molto solida di squadra, quei 14-15 giocatori sono ormai consolidati. Per gli altri ci vuole un po’ di tempo, ma anche delle opportunità.

Come accaduto oggi" "Ilicic? Quella della convocazione era una notizia senza fondamento. Il giocatore si è allenato adesso con la squadra, spero di recuperarlo presto, siamo fiduciosi di recuperarlo presto anche sul piano calcistico.

Speriamo che basti una sosta per recuperarlo, altrimenti andremo avanti" "Si va in grandi stadi di società che hanno vinto la Champions. C’è sempre il rammarico di non avere il pubblico. Da noi quelle mille persone di oggi sono state una soddisfazione, un bel momento per la nostra società.

Speriamo di vedere presto la nostra gente allo stadio" Gian Piero Gasperini aveva parlato anche dopo il 4-1 alla Lazio: "Noi cinici? Non direi. Penso che stasera abbiamo creato tanto e nel secondo tempo potevamo fare anche di più - ha detto dopo il netto 4-1 inflitto alla Lazio - Sicuramente abbiamo tanta consapevolezza, che ci permette di affrontare con grande solidità anche partite difficili come questa.

Scudetto? Ho già detto tante volte che possono parlarne solo Juve, Inter e forse Napoli. Tutte le altre giocano per fare il massimo. Se me lo chiedete adesso vi dico no, se me lo chiedete tra 20 giornate, magari, spero di poter dire di sì"

"È un tuttocampista, gioca ovunque ed è straordinario. Ha raggiunto il massimo della maturità. La squadra sta facendo cose egrege, ma lui dà genialità e qualità nei momenti decisivi.

Comunque in tanti sono cresciuti a livello qualitativo. Da lui queste cose me le aspetto, ma il fatto che per esempio uno come Hateboer faccia due gol di fila dimostra la crescita continua di questi ragazzi. Credo che il miglior salto lo abbiamo fatto proprio dal punto di vista tecnico, rispetto a due anni fa.

Non segniamo solo perché corriamo tanto" "Ilicic? Sono sempre stato molto scettico nelle scorse settimane sul suo recupero come atleta. Non mi sembrava facile. Oggi posso dire che sono molto più fiducioso, ha avuto un'evoluzione notevole.

Da domenica si allena con la squadra, se recuperiamo lui siamo indubbiamente più forti. Con lui e Miranchuk possiamo diventare davvero forti in attacco", aveva concluso Gasperini dopo la partita vinta con la Lazio di Inzaghi.