Gravina: "Il calcio è a rischio di default"



by   |  LETTURE 294

Gravina: "Il calcio è a rischio di default"

Gabriele Gravina suona l'allarme: "Contratti con costo del lavoro pre-Covid, e ricavi che soffrono per l'emergenza del lockdown e non solo, generano condizioni di default. Quindi chiediamo un intervento che possa attivare meccanismi per superare questa criticità"

Le parole di Gravina

"Il calcio oltre ad avere grande capacità di rappresentare un mondo trasversale e di aggregazione sociale, risponde alle logiche dell'economia di mercato. Molti si sono lasciati affascinare dalla legge delega e dal limite dei mandati: ma questo non è un tema di attualità.

Il tema è dare ai tifosi un calcio che trasmette passione e valorizzare il nostro prodotto" "Abbiamo completato la stagione scorsa con zero contagi e rispetto dei protocolli. Aspetterei il 7 ottobre: il calcio è unico e non può essere diverso tra Serie A, B o dilettanti, aspettiamo risposte dal CTS su alcune nostre richieste", ha concluso Gravina a Sky.

Storie, emozioni, personaggi illustri e grandi nomi dello sport italiano ed internazionale. Questi gli elementi che hanno reso la cerimonia di premiazione del XXIV Premio Internazionale Fair Play-Menarini un momento indimenticabile e significativo.

Anche in questo critico 2020, segnato dal dolore e dalle difficoltà dovute all’emergenza sanitaria, la kermesse dedicata all’etica e al fair play ha voluto essere presente in calendario, lanciando un messaggio di fiducia in un futuro migliore e richiamando l’attenzione di giornalisti e appassionati.

Nel centro storico di Castiglion Fiorentino, nella suggestiva cornice di piazza del Municipio, hanno infatti sfilato le più brillanti stelle del panorama sportivo italiano e internazionale condividendo con il pubblico, oltre a successi e carriere, storie di grande umanità, rispetto e impegno.

“Anche quest’anno la cerimonia di premiazione ci ha riservato grandi emozioni- ha dichiarato Angelo Morelli, presidente dell’associazione Premio Fair Play. – Malgrado il delicato momento che stiamo attraversando, questa XXIV edizione ha visto la partecipazione di campioni, enti ed istituzioni di grande spessore che hanno alimentato il prestigio della nostra manifestazione.

Tutti coloro che stasera hanno ricevuto un riconoscimento incarnano i valori dell’etica e del rispetto e spero siano di grande esempio per le nuove generazioni, soprattutto in questo periodo storico. Nei mesi scorsi, a tutti è capitato di perdere la speranza, ma ritrovarci qui stasera è per noi motivo di grande orgoglio e fiducia.

Significa provare a ripartire dopo tante difficoltà, anche grazie a quell’atteggiamento di rispetto e determinazione che è poi la vera essenza del fair play”. Un valore importante, come sa bene anche Gravina.