Mancini: "Col 4-3-3 stiamo andando bene"



by   |  LETTURE 166

Mancini: "Col 4-3-3 stiamo andando bene"

Roberto Mancini si gode la vittoria sull'Olanda. "Abbiamo sofferto un po' alla fine, eravamo anche stanchi, ma potevamo fare un altro gol. Sono soddisfatto per la mentalità e la prestazione, ad Amsterdam, contro l'Olanda.

I ragazzi sono stati fantastici. Col 4-3-3 stiamo andando bene. Non si vincono 11 partite di seguito senza una certa mentalità e un sistema di gioco, se vinci sempre vuole dire che hai qualcosa"

Le parole di Mancini

"Tutta la squadra ha giocato bene, altrimenti non domini l'Olanda in casa sua.

La squadra ha giocato un calcio perfetto, con un po' di sofferenza finale. Ma loro hanno giocato sulle palle lunghe e hanno avuto solo un'occasione in novanta minuti, con parata di Gigio. La partita è stata giocata bene come contro la Bosnia, ma contro una squadra che si chiude diventa più difficile, specie se vai in svantaggio.

Abbiamo continuato su quella linea e non abbiamo fatto giocare l'Olanda. Forse abbiamo sbagliato qualcosa di troppo, se si vuol trovare il pelo nell'uovo" "Chiellini ha esperienza, qualità. Potrebbe ancora insegnare a tanti difensori nel mondo.

Per noi è importante averlo in campo, perché è un lottatore. Sono felice che sia tornato e che sia riuscito a giocare senza problemi" Roberto Mancini aveva parlato anche dopo la partita contro la Bosnia.

"C'è un po' di rammarico perché ci abbiamo provato fino alla fine e abbiamo avuto le nostre occasioni. C'era un po' di stanchezza, ma i ragazzi hanno fatto bene. È mancata la brillantezza, ma è normale"

"È stata una partita come quella di Torino dello scorso anno. È importante che la squadra abbia giocato bene, 10 mesi dopo i concetti sono chiari, il pareggio non cambia nulla nei giudizi. L'Olanda? L'impianto di gioco sarà sicuramente lo stesso, cambieremo ovviamente qualche giocatore.

Chiellini? Avevamo paura che si potesse far male e per questo abbiamo aspettato un attimo" Oltre a Mancini aveva parlato anche Bonucci. "Siamo stati sfortunati sul gol preso, abbiamo peccato un po' di frenesia nel voler trovare il gol a tutti i costi.

Serviva un po' più di pazienza e cercare l'uno contro uno sugli esterni. Era difficile dopo dieci mesi ma la voglia di portare a casa la vittoria è un buon segno. È normale non essere brillanti adesso, ora andiamo a giocarci la partita con l'Olanda. Questa squadra ha voglia di continuare con la voglia di vincere, peccato non esserci riusciti stasera"