Mancini: "Nessun contatto coi club"



by   |  LETTURE 338

Mancini: "Nessun contatto coi club"

Roberto Mancini pensa solo alla Nazionale. "Sono molto contento di essere tornato a Coverciano, nelle ultime ore abbiamo fatto i test e sono risultati tutti negativi. Ne siamo soddisfatti e siamo pronti a lavorare. Il calcio però ha bisogno del pubblico"

Le parole di Mancini

"Non ho avuto contatti con alcun club. Non sapevo niente di Lippi, come avete già raccontato voi, ma ha già spiegato tutto il presidente Gravina. Non la ritengo una cosa così importante, non è cambiato niente per me.

Sulla panchina della Nazionale sto portando avanti un lavoro e oggi riparto ancora più carico. Voglio vedere l'Italia giocare bene e arrivare in finale di Nations League" I"Il calcio prima di tutto ha bisogno del pubblico e spero si porta tornare alla normalità il prima possibile.

La convocazione è stata allargata perché non conosciamo le condizioni dei ragazzi e anche per valutare alcuni giocatori in vista degli impegni futuri. E' un fattore di cui dovremo sicuramente tenere conto, ma sono sicuro che un calciatore di qualità possa fare la sua parte in campo anche se non ha novanta minuti nelle gambe.

Valuterò bene dopo la prima partita. Contro la Bosnia non sarà facile, è la prima partita e dobbiamo cercare di fare le cose per bene. Serve concentrazione" "La base della squadra è sempre la stessa, anche lo stile di gioco.

Possiamo variarlo in base a chi ho a disposizione, ma se dovremo cambiare cercheremo di farlo senza fare danni. In attacco invece abbiamo sia calciatori nuovi che ragazzi con noi da due anni. C'è tanta scelta"

Il ct della Nazionale Roberto Mancini ha convocato 37 giocatori per il doppio impegno dell'Italia in Nations League, il 4 settembre a Firenze contro la Bosnia e il 7 ad Amsterdam contro l'Olanda. Questo l'elenco dei convocati da Mancini: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino); Francesco Acerbi (Lazio), Alessandro Bastoni (Inter), Cristiano Biraghi (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Mattia Caldara (Atalanta), Giorgio Chiellini (Juventus), Danilo D'Ambrosio (Inter), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Alessandro Florenzi (Roma), Gianluca Mancini (Roma), Luca Pellegrini (Juventus), Leonardo Spinazzola (Roma); Nicolò Barella (Inter), Giacomo Bonaventura, Gaetano Castrovilli (Fiorentina), Bryan Cristante (Roma), Jorginho (Chelsea), Roberto Gagliardini (Inter), Manuel Locatelli (Sassuolo), Lorenzo Pellegrini (Roma), Stefano Sensi (Inter), Sandro Tonali (Brescia), Nicolò Zaniolo (Roma); Andrea Belotti (Torino), Federico Bernardeschi (Juventus), Francesco Caputo (Sassuolo), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shanghai Shenua), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Moise Kean (Everton), Kevin Lasagna (Udinese), Riccardo Orsolini (Bologna).