Hateboer: "Atalanta, voglio un altro club"



by   |  LETTURE 283

Hateboer: "Atalanta, voglio un altro club"

Hans Hateboer saluta Bergamo. "Penso che i risultati dell'Atalanta in questi anni siano stati fantastici, ma non credo si possa andare oltre. Per me il ciclo è finito e voglio un nuovo club"

Le parole di Hateboer

"Penso che abbiamo raggiunto il massimo possibile, un quarto di finale di Champions.

Dopo tante stagioni a Bergamo i risultati sono diventati straordinari negli ultimi anni, ma non penso che si possa andare molto oltre per questo ciclo per quanto mi riguarda. Ho trascorso tre anni fantastici qui a Bergamo, ma credo che sia l'ora di trovare una nuova strada.

La mia è una scelta personale, l'Atalanta non c'entra, voglio una nuova esperienza e opportunità. La carriera del calciatore è limitata e c'è da fare delle scelte" Il patron dell'Atalanta Antonio Percassi solo qualch giorno fa aveva parlato a Sportmediaset dopo l'eliminazione dalla Champions.

"La nostra intenzione è tenere tutti i giocatori migliori ma se arriva un'offerta irrinunciabile per qualcuno ne parliamo..." . "Siamo orgogliosissimi di quello che la squadra ha fatto. Non c'è amarezza, perché ci siamo resi conto di aver fatto una cosa fantastica.

Anche col Psg abbiamo dimostrato che la squadra in crescita. Siamo andati all'università del calcio ed eravamo qui per imparare. Abbiamo perso all'ultimo miglio. Peccato, perché i ragazzi meritavano di vincere, anche se il Psg ha avuto delle occasioni importanti per segnare e vincere prima.

E' importante aver capito che l'Atalanta può competere a questi livelli. A fine gara sono andato negli spogliatoio per ringraziare la squadra per aver fatto una grande partita e ho promesso anche un premio"

"L'obiettivo è migliorarci. Non è facile, ma c'è tutto uno staff che sta lavorando in questo senso e poi col mister decideremo eventualmente quali nuovi giocatori andare a prendere per migliorare la rosa attuale.

Ci saranno diversi giocatori nel mirino, non solo Zapata. Noi faremo di tutto per tenerli a meno che non ci siano cifre impossibili da rifiutare. L'obiettivo è mantenere i migliori e integrarli con altri" Hateboer però non è dello stesso avviso.