Commisso: "Chiesa può andare via"



by   |  LETTURE 222

Commisso: "Chiesa può andare via"

Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso dopo la vittoria sulla Spal che ha chiuso il campionato dei viola ha parlato del futuro di Chiesa. "Resta? Speriamo di sì. Io l’ho trattenuto l’anno scorso, adesso spero resti ma se vorrà andare via lo potrà fare, gli ho dato il via libera basta che porti introiti per il suo valore"

Le parole di Commisso

"Mandzukic? Non parlo di mercato. Quando sono venute fuori notizie su De Rossi e Di Francesco ho dovuto smentire. Non bisogna uscire con fake news. Nessuno ha parlato con me, nessun allenatore e nessun giornalista.

Sarebbe bene che prima che escano fuori le notizie vengano verificate”. "Ringrazio tutti quanti, dai dottori ai tecnici. Sono stati molti i membri della nostra famiglia colpiti dalla malattia, ne siamo usciti. Il traguardo è stato raggiunto, siamo nella parte sinistra della classifica con una difesa top, per cui Iachini è confermato anche per la prossima stagione.

Obiettivo? Giocare a calcio... Sono molto contento di aver migliorato il risultato della scorsa stagione, non tutti i presidenti che arrivano ci riescono subito. Poi vediamo cosa potremo fare in futuro" Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso era furioso dopo il rigore assegnato alla Roma, decisivo per la vittoria dei giallorossi.

"Ci sono regole e regolamenti, se l’arbitro tocca il pallone, influenzando il proseguimento dell’azione, deve interrompere il match e la palla deve essere rimessa in gioco. Vorrei che ci spiegassero questa ennesima situazione dove qualcuno ha deciso di non applicare il regolamento"

"Come ci era già successo con il mancato utilizzo del VAR anche questa volta ci troviamo a non capire il criterio che viene utilizzato e perché non possiamo contare su regole e tecnologia uguali per tutti.

Non è possibile che il calcio italiano continui a fare queste figure e bisogna al più presto prendere dei rimedi e trovare delle soluzioni urgentemente. E non voglio aggiungere altro, quando mi sento preso in giro e vedo che si prende in giro i miei ragazzi e i nostri tifosi, non posso stare in silenzio, ma questa sera tutti hanno visto cosa è successo e i commenti questa volta li lascio agli altri", aveva concluso Commisso.