Galliani: "Monza, obiettivo serie A"



by   |  LETTURE 315

Galliani: "Monza, obiettivo serie A"

Adriano Galliani, intervistato da "Tuttosport", ribadisce: "L'obiettivo è portare il Monza in A per la prima volta nella sua storia"

Le parole di Galliani

"Prima o poi, qualcuno lo deve portare lì e penso che nessuno più di Berlusconi possa realizzare questo sogno.

Ai giocatori e allo staff tecnico, il primo giorno di lavoro a Monzello, ho detto che sarebbero arrivati giocatori importanti e che nessuno doveva prendersi a male. Bisogna avere due giocatori importanti in ogni ruolo e chi non è d'accordo, poteva dirlo e si sarebbero trovare delle soluzioni.

Tutti hanno accettato questa impostazione. Non ci nascondiamo e gli ho detto che se arriveremo quarti, avremo fallito la stagione" Adriano Galliani intanto nei giorni scorsi ha svelato le maglie per la nuova avventura in Serie B del Monza.

"Sono bellissime, vogliamo possano entrare nella storia di questa squadra come la divisa della promozione in Serie A" "La frase di Berlusconi è 'Chi ci crede combatte, chi ci crede supera tutti gli ostacoli, chi ci crede vince Mia mamma mi portava a vedere il Monza quando avevo 5 anni, quindi sono 70 anni che seguo questa squadra.

Portare il Monza in A? Ci proviamo, stiamo allestendo una squadra che sulla carta è in grado di giocarsi la Serie A poi si sa che nel calcio non c'è nulla di certo. Il nostro modello è proprio l'Atalanta, che secondo me è la società meglio gestita d'Europa, sta facendo cose meravigliose.

Berlusconi è innamorato del Monza, è grande tifoso del Milan e desidera che questo Monza approdi per la prima volta nella sua storia in A" Galliani ha anche parlato del Milan: "Pioli è stato bravissimo, ha cambiato l'assetto tattico, ha saputo valorizzare meglio i giocatori.

Credo che da quando è arrivato Pioli sia un Milan da Champions League quindi si è meritato questi altri due anni alla guida del Milan. La Juve è stata bravissima, facendo bene ha aumentato i ricavi e sono arrivati grandi giocatori.

Mi resta la soddisfazione di aver vinto l'ultimo scudetto prima del ciclo dei nove scudetti juventini. Ibra? Gli voglio bene e sta avendo un rendimento straordinario"