Tare: "Kumbulla interessa alla Lazio"



by   |  LETTURE 228

Tare: "Kumbulla interessa alla Lazio"

A margine della sfida di campionato contro il Torino, Igli Tare ha fatto il punto sul mercato della Lazio. "Ci siamo incontrati con il Verona perché Kumbulla ci interessa, può essere importante per i prossimi anni.

Ci siamo visti giovedì, ma è ancora da sviluppare. Non pensavamo di chiudere già la trattativa. Milinkovic? Non sono arrivate offerte. Non c'è necessità che vada via: se ci sarà un'offerta importante per lui e per noi ne parleremo"

Le parole di Tare

"Noi abbiamo dimostrato negli anni di mantenere i giocatori forti e di creare una squadra di prospettiva ma siamo consapevoli che andare in Champions vuol dire qualità diversa, per questo dovremo essere bravi a fare un passo alla volta - ha proseguito Tare ai microfoni di Sky Sport -.

Prima raggiungiamo la qualificazione e pi fare mo il punto della situazione con l’allenatore. Per tutti ora la Lazio è un punto di arrivo e non di partenza e questo vuol dire che dovremo essere bravi a mantenere questo livello"

Arturo Diaconale, responsabile della comunicazione della Lazio, è tornato a parlare del presidente Lotto, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. "E' una questione di pressioni ambientali innescate ad arte, vogliono metterci in difficoltà in questa rincorsa alla Juventus.

Tutto si fonda su una balla, come se fossimo diventati una superpotenza in grado di manovrare gli arbitri. Una mitizzazione strana, non rispondente ovviamente alla realtà" "Da più parti ascolto questa leggenda di un presunto strapotere del Presidente Lotito, quando invece storicamente gli strapoteri nel calcio sono ben altri ed appartengono ad altri club.

Non mi sembra, infatti, che sia stata la Lazio a vincere gli ultimi scudetti del nostro campionato" Diaconale aveva parlato su Facebook dopo il delicato intervento alla testa in conseguenza del malore che lo aveva portato in ospedale.

"Non sono riuscito a ringraziare personalmente lo straordinario numero di persone che ha manifestato solidarietà e sostegno nei miei confronti in questo momento non facile della mia vita.Lo faccio oggi in maniera meno diretta e più generale, ripromettendomi, ovviamente, di poter ristabilire i passati rapporti amicali quando la mia emergenza sarà terminata e la ripresa della mia vita normale sarà tornata possibile"