Ranieri: "Chi ha avuto il Covid fatica di più"



by   |  LETTURE 254

Ranieri: "Chi ha avuto il Covid fatica di più"

Claudio Ranieri prova a caricare la sua Sampdoria, attesa alla ripresa da un match subito difficile contro l'Inter. “Sarà un campionato falsato, anomalo, ma deve finire per cause di forza maggiore. Quindi concludiamolo e via, ci aspettano due mesi intensissimi.

Peraltro la nostra è stata una delle squadre più colpite dal virus: vedo questi ragazzi che fanno più fatica di altri a recuperare, prima non era così”.

Le parole di Ranieri

“"Si riparte e vediamo che succede, senza i tifosi sarà terribile.

Il pubblico in una partita è tutto. Avere i tifosi accanto sarebbe importante per raggiungere la salvezza. Spero che presto possano tornare: giocare a porte chiuse è come uno spettacolo teatrale senza pubblico. Poi noi abbiamo il vantaggio di avere uno stadio come Marassi dove i tifosi sono a contatto con il campo e si fanno sentire”, ha aggiunto l'ex allenatore di Roma e Juventus, ma anche la stessa Inter.

“La Samp ha una rosa che mi permette di poter ruotare i giocatori, non posso far giocare ogni tre giorni la stessa squadra. Grazie alle cinque sostituzioni posso anche dare minuti di riposo, poi nelle prossime partite vedremo chi recupera.

Abbiamo un organico importante, sono fiducioso. Ci sarà da faticare per raggiungere la salvezza. Anche prima avevamo dovuto faticare per uscire dalla zona rossa. Sapevamo dall’inizio di dover lottare partita dopo partita.

Sarà così anche adesso, fino alla fine”. "Siamo pronti, c'è grande voglia di ripartire e di mettersi a disposizione per concludere il campionato nel miglior modo possibile. Nel recupero contro l'Inter non voglio rischiare Quagliarella, ha un problema al polpaccio che può diventare serio.

Contro la Roma? Possibile. Ho visto molto bene l'Inter in Coppa Italia, Conte un amico e un allenatore stupendo. Ci sarà da sudare, voglio vincere imponendo il nostro gioco se poi non ci riusciremo correremo ai ripari. Cambio modulo? Ho provato una soluzione con difesa a tre ma vedremo: non escludo nulla", ha concluso Ranieri a Sky.