Udinese-Cagliari 2-1; la cronaca del match



by   |  LETTURE 354

Udinese-Cagliari 2-1; la cronaca del match

L'Udinese torna a vincere dopo più di un mese e mezzo, il Cagliari deve digerire la seconda sconfitta consecutiva dopo quella con la Lazio. I friulani battono la formazione di Rolando Maran alla Dacia Arena, aprendo le danze con De Paul e riuscendo a reagire al pareggio di Joao Pedro nel finale con il gol decisivo di Seko Fofana.

Sardi che rimangono fermi a 29 punti in classifica e a -6 dal quarto posto occupato dalla Roma, bianconeri che allungano sulla zona calda andando a 18, cinque lunghezze in più rispetto al Brescia. L'avvio del match sembra dire Cagliari, con la squadra di Maran che si affida agli strappi dei suoi centrocampisti: Nainggolan sfiora il vantaggio di esterno destro, Rog si presenta al limite dell'area concludendo fuori di poco, quindi ancora il belga pericolosissimo con un tiro respinto dal palo.

L'Udinese, che aveva provato invano a pungere con Troost sugli sviluppi di un angolo, passa con una magia di De Paul, imbeccato da Fofana: destro a giro e pallone sotto l'incrocio dei pali, nulla da fare per Rafael.

I bianconeri, forti del vantaggio, si esprimono bene a inizio ripresa: Lasagna per Mandragora, botta a lato. Maran si affida a Cerri al posto di Simeone dopo aver già inserito Pellegrini per Lykogiannis all'intervallo, la squadra si scuote e Musso è decisivo su una deviazione di Joao Pedro.

La partita diventa un monologo sardo, Cerri va vicino al pareggio con un sinistro deviato involontariamente da Joao Pedro, poi è il brasiliano a sprecare una bella sponda del compagno di reparto. A 6' dalla fine, il numero 10 rossoblù va a segno, girando al volo un cross di Faragò.

L'Udinese non subisce il contraccolpo e trova immediatamente il gol partita. Pussetto per Okaka che protegge palla in area piccola, si gira e calcia su Pisacane: Fofana raccoglie e spara sotto la traversa. Di nuovo Cagliari all'arrembaggio, sinistro totalmente fuori misura di Cerri, poi è Cigarini a cercare i pali: il suo tiro diventa un potenziale assist, Joao Pedro cerca la deviazione impossibile sul palo lontano senza riuscirci.

Pisacane, già ammonito, viene espulso per un contrasto ad alta quota e gomito largo su Pussetto. Fonte: corrieredellosportstadio.it