Inzaghi: "Immobile non mi stupisce"

L'allenatore parla del momento della sua Lazio

by   |  LETTURE 138
Inzaghi: "Immobile non mi stupisce"

Un premio importante è arrivato per l'allenatore della Lazio Simone Inzaghi. Il tecnico biancoleste è stato eletto miglior allenatore della stagione 2018/2019. Un riconoscimento intitolato a Tommaso Maestrelli, il tecnico del primo scudetto della Lazio rimasto in tutti i cuori biancocelesti: “Sappiamo cosa ha significato Maestrelli per tutti quanti e un premio dedicato a lui è motivo d’orgoglio”, ha commentato Inzaghi ai cronisti presenti.

“Attraversiamo un ottimo momento, dobbiamo continuare così. Il campionato è lungo e ogni domenica ha delle insidie. Serve ripartire subito dopo la sosta e farsi trovare pronti. Luis Alberto? Ottimo giocatore con grandissime qualità.

Quest’anno non ha avuto problemi, si allena bene e sente la fiducia del pubblico e dell’ambiente, deve continuare così" Sul rendimento di Ciro Immobile: "Mancini sta utilizzando Ciro e Belotti nel miglior modo possibile, basta vedere i risultati degli azzurri.

Sono due ottimi giocatori che da anni ormai stanno avendo ottimi rendimenti. Un domani potrebbero anche giocare insieme. Di Ciro posso dire che è un grande uomo squadra a prescindere dai gol che fa. I suoi record non mi stupiscono.

Ci ha abituati bene e credo possa continuare così. Ha sempre avuto ottimi standard. Parliamo di un ragazzo serio che si allena sempre nel migliore dei modi" Sul mercato di gennaio: "Prima del mercato ci sono tante partite, vedremo quello che succederà.

Cè una Supercoppa da giocare a dicembre. Un vantaggio scendere in campo solo in campionato? No. Lo scorso anno sapevamo che vincendo la Coppa Italia saremmo andati in Europa League direttamente. In Europa abbiamo commesso degli errori, è vero, ma nelle due gare contro il Celtic ci sono stati episodi che non sono dipesi da noi e che ci hanno danneggiati”.

Infine una battuta sul campionato: “L’Inter è la rivale della Juventus per lo scudetto. Il Napoli, che ha un grande allenatore, si riprenderà. Per la Champions League ci sono tante squadre attrezzate, ma è presto per fare bilanci”.