Tonali: "Sono un Gattuso più tecnico"

Il centrocampista del Brescia si confida in un'intervista a Rai Sport

by   |  LETTURE 66
Tonali: "Sono un Gattuso più tecnico"

Sandro Tonali è uno dei nuovi volti giovani e talentuosi nel giro della Nazionale Italiana. Nonostante il momento di difficoltà del suo Brescia, il giovane centrocampista riesce comunque a mostrare la sua classe e le proprie qualità.

Intervistato da RaiSport, il giocatore ha trattato vari temi, tra questi la convocazione in Nazionale: "C'è molta serenità qui. Siamo già qualificati, Mancini mi sta dando tanto, sono molto contento di far parte di questo gruppo.

Il mister mi sta anche facendo giocare in modo diverso da come faccio nel club e lo ritengo un grande passo in avanti per me. Esordire in azzurro al posto di Verratti? Se dovesse accadere scenderei in campo con lo stesso spirito avuto fin qui, senza cambiare o stravolgere nulla.

Sono al 100% disponibile per il mister, speriamo possa andare tutto per il meglio, ma sono pronto per qualsiasi scelta che verrà fatta”. “Il presidente Cellino mi stima molto - racconta Tonali a proposito del suo club - e io gli voglio bene, è stato il mio presidente più importante.

È una grande persona, speriamo di fare un grande percorso insieme a lui. La sua battuta sul fatto che non mi vende neanche per 300 milioni? Lo ha detto dopo la gara contro la Fiorentina, ma non mi spaventa anche se trecento sono davvero tanti.

A Brescia sono passati tanti grandi giocatori come Pirlo, Guardiola, Hubner e Baggio. Sono orgoglioso di questa società e siamo fiduciosi per quello che potremo fare quest’anno. Il mercato? Per adesso non ci penso, l’unico obiettivo comune che abbiamo a Brescia è la salvezza, ci pensiamo giorno e notte, quindi non posso immaginare cosa succederà fra un anno”.

Secondo Tonali nel calcio italiano “ci sono varie cose che andrebbero messe in ordine a partire, parlando di razzismo, da ciò che è successo nelle ultime giornate con Balotelli. Un qualcosa che non dovrebbe esistere”.