La Lazio e la sua super difesa

La Lazio è la seconda difesa del campionato, conferma di un grande lavoro

by   |  LETTURE 128
La Lazio e la sua super difesa

La Lazio s’è messa le cinture di sicurezza, ha registrato la difesa e ora la porta è blindata. Quello contro il Genoa è stato il terzo clean sheet in campionato, meglio ha fatto solo Handanovic con quattro.

Merito anche di Strakosha, spesso criticato, che nel pomeriggio dell’Olimpico ha messo insieme almeno tre parate decisive. È l’andamento di questo inizio di stagione, sarà importante confermarlo anche nelle prossime settimane, anche da questo passerà la corsa al tanto agognato quarto posto.

La Lazio si è registrata dietro, ha subito solo quattro gol nelle prime sei, la media dice 0.6 gol incassati a partita. Meglio ha fatto solo l’Inter che di reti ne ha prese solo due con una media impressionate di 0.3 gol presi a match.

Quella di Inzaghi è la seconda miglior difesa del campionato, è una notizia per un allenatore che spesso è stato rimproverato per la sua fase difensiva. Nell’anno della Champions sfumata, la sua Lazio costruiva occasioni a grappoli, segnava con impressionante continuità, eppure incassava tanto.

Troppo. Furono 49 i gol subiti in quella stagione, 1.28 a partita di media, anche da lì passò il fallimento dell’obiettivo. NUMERI - L’anno passato si tentò di equilibrare la situazione: meno gol fatti magari, ma una difesa più solida.

Niente da fare, perché mentre le reti realizzate sono scese da 89 del 2017/2018 a 56 del 2018/2019; quelle incassate sono state 46 e media di 1.21 a partita. Per ora il rendimento difensivo è decisamente migliorato, un anno fa - alla sesta giornata - erano stati sei i palloni raccolti nella propria porta, mentre due anni fa erano stati addirittura otto.

Oggi sono la metà e da questo punto di vista Inzaghi può sorridere, perché il suo miglior avvio da quando è allenatore biancoceleste, anche nella stagione 16/17 i gol presi furono di più.

Sette per l’esattezza. Sorride anche la goal difference, perché dopo il poker rifilato al Genoa ora il rapporto tra gol segnati (11) e gol subiti (4) dice +7. Meglio ha fatto solo una squadra. Sì proprio l’Inter di Conte che può vantare una differenza gol di +11 avendo segnato 13 volte e subito solo due reti.

La Lazio però è lì, subito dietro, a conferma che la strada intrapresa è giusta. Ora serve continuare a batterla, per puntare con decisione alla Champions. Fonte: lalaziosiamonoi.it