I voti al Napoli in Champions - Parte 4

I voti al Napoli in Champions League - Parte 4

by   |  LETTURE 90
I voti al Napoli in Champions - Parte 4

Sei come il sesto per presenze (con Christian Maggio) in maglia azzurra nella storia. La gara numero 308 di Callejon è uguale alle altre 307 precedenti, l’uomo con l’espressione più pietrificate dei 4 presidenti sul monte Rushmore.

Freddo e caliente in un meraviglioso ossimoro, apologia al sacrificio che si fonde con un’ideale da portare avanti e difendere. “Che cos’è la felicità se non il sincero accordo tra un uomo e la vita che conduce?” Ecco cosa è Josè.

Una perfetta unione di intenti, una delle cose più belle che abbiano indossato la maglia azzurra. Sette al primo bacio che davvero non si scorda mai. Un bacio è istinto. Non ci devi pensare troppo. È il modo più semplice per dichiararsi senza girarci troppo attorno.

Llorente ha impiegato davvero poco a fare breccia nel cuore azzurro, perché quella maglia l’ha voluta più di tante altre. Ha atteso, in silenzio, il suo momento. Ha affidato il suo destino alle scelte di altri (Icardi), covando con calore la speranza di ritrovarsi a Napoli.

Raccatta una palla sporca e la trasforma nel porto sicuro dove rigettare tutti gli affanni prende la maglia a due mani e la bacia. La risposta è SÌ Fernando, in realtà ci avevi già convinto al ‘Ciao’ come Tom Cruise in Jerry Maguire. Fonte: tuttonapoli.net