Ancelotti: "Si vogliamo Pepe, monitoriamo James"

"I nuovi arrivi hanno già migliorato la qualità della rosa, ma stiamo valutando altre opportunità"

by   |  LETTURE 292
Ancelotti: "Si vogliamo Pepe, monitoriamo James"

Carlo Ancelotti si presenta in conferenza stampa e vorrebbe parlare del ritiro della sua squadra, ma poco prima arrivano in elicottero Samir Khiat e due altri emissari di Nicolas Pépé e il tecnico non è tipo da nascondersi dietro a un dito: "Sì, erano nel nostro albergo.

Li ho salutati, come ho fatto con tutti gli agenti che sono venuti qui. Ne sono venuti diversi, anche la scorsa settimana, c'era uno che si chiamava James", pronunciandolo all’inglese e ride, alludendo a James Bond.

Poi aggiunge: "È importante incontrare gli agenti per valutare tutte le ipotesi di mercato. Ovvio che a Pépé siamo interessati, gli agenti sono qui, inutile nasconderlo. Le trattative sono in corso, vediamo cosa accade"

"Già i giocatori che sono arrivati - continua Ancelotti - hanno migliorato la qualità della rosa, se ci sono altre opportunità sul mercato le andiamo valutando. Oggi non chiedetemi nomi perché non ne faccio, ma valutiamo fino a fine mercato.

Intanto tre obiettivi che ci eravamo prefissati sono arrivati. Tre obiettivi precisi, i tre profili che ci servivano. James Rodriguez? La mia sensazione è che ancora la trattativa sia aperta perché il Real vuole venderlo e il Napoli intende prenderlo"

Sulla formula di prestito o cessione, che poi è il nodo della discordia, Carlo non si pronuncia. Alla domanda se arrivasse Icardi, Milik partirebbe? Risponde: "Nessun giocatore al momento è sul mercato. A meno che ci dica che voglia andare via”.

Poi ribadisce: La nostra ricerca è trovare un profilo che possa giocare bene tra le linee, senza dimenticare che anche Milik viene utilizzato da prima punta ma è bravo anche coi piedi, nella sponda e nella costruzione del gioco. Ma il profilo è questo"