Antonello e Scaroni parlano del nuovo stadio di Inter e Milan

L'AD dell'Inter e il presidente del Milan hanno rilasciato una breve dichiarazione sul progetto che porterà il nuovo stadio dei nerazzurri e rossoneri.

by   |  LETTURE 335
Antonello e Scaroni parlano del nuovo stadio di Inter e Milan

A distanza da 24 ore dalla consegna del progetto per realizzare il nuovo stadio al comune di Milano, il presidente del Milan Paolo Scaroni e l'amministratore delegato dell'Inter Alessandro Antonello hanno rilasciato una breve intervista ai microfoni di Sky, dove hanno spiegato alcuni dettagli di questo lavoro importante.

Il nuovo stadio sarà di proprietà delle due squadre di Milano, che otterranno dunque ricavi importanti dalle casse, potrà ospitare all'incirca 60 mila tifosi (20 mila in meno in confronto a San Siro) e costerà all'incirca 1,2 miliardi di euro.

Le parole di Scaroni su tale proposito: "Sarà il miglior stadio del mondo. Il processo è partito con la consegna della documentazione, ci proponiamo di rivisitare la zona di San Siro per farne un centro di intrattenimento come hanno le grandi città del mondo.

Il progetto è di interesse pubblico: dal Comune ci aspettiamo una prima risposta, da cui poi partirà un iter per il quale, entro la fine del prossimo anno, dovremmo avere tutte le autorizzazioni. Se così fosse, entro il 2023 avremo il nuovo stadio."

Queste invece le parole di Antonello: "Le tempistiche saranno adesso abbastanza certe perché i due club hanno deciso di avvalersi della legge sugli stadi. All'interno di Milano sorgerà un nuovo quartiere con precise caratteristiche.

Noi pensiamo che la qualità del progetto sia di alto livello, anche sotto il piano della sicurezza, dell'accessibilità e della sostenibilità." Anche il sindaco di Milano Giuseppe Sala è intervenuto su questo argomento: "Di fronte a una proposta così, è difficile che io mi possa girare dall'altra parte.

Credo si aprirà un dibattito politico perché lo stadio di San Siro ha un ruolo importantissimo, quindi prima capiremo i contenuti della proposta e poi andremo in Consiglio comunale." Milan e Inter hanno consegnato il progetto, ora starà al comune di Milano di analizzare l'intero fascicolo (di oltre 700 pagine) e di dare una risposta entro i prossimi 90 giorni.