Ferrero: "Il Milan per Giampaolo dovrebbe chiamarmi..."

Il presidente della Samp: "Il settimo comandamento dice di non desiderare la donna d'altri"

by   |  LETTURE 250
Ferrero: "Il Milan per Giampaolo dovrebbe chiamarmi..."

Prima dell'evento Football Leaders 2019, il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha parlato del futuro del tecnico blucerchiato Marco Giampaolo, ad oggi molto corteggiato dal Milan: "Ci vediamo lunedì e capiamo se le nostre strade continueranno insieme - ha spiegato il patron della Sampdoria - Se vuole andare non posso trattenerlo.

Il Milan dovrebbe chiamarmi. Il 7° comandamento dice di non desiderare la donna d'altri, dovrebbero chiamarmi" Su Quagliarella: "Al Napoli? Lo escludo, è fuori discussione" Lunedì sarà un giorno cruciale in casa Samp in cui si deciderà il futuro della squadra: "Col mister ci siamo visti e parlati.

Ha un anno di contratto con noi, adesso è in vacanza, ci vediamo lunedì e capiamo se le nostre strade continueranno insieme - ha spiegato il presidente blucerchiato -. Se dovessero farlo, ne sarei lieto. Se vorrà andare in altri lidi, non posso trattenere una persona che non ama la Sampdoria e non vuole stare nel mio club"

Sul prossimo allenatore però il presidente della Samp non ha proferito parola: "Non faccio nomi, non cerco nessuno. Sono gli altri che cercano noi, siamo un club ambito. Sarebbe scorretto oggi parlare di un altro allenatore per due motivi. Magari perché ha piacere di venire ma Giampaolo avrebbe piacere di restare. Chiedetemelo martedì"