Lazio, confermata la chiusura di un settore dell'Olimpico

La UEFA respinge il ricorso del club chiudendo un settore di almeno 3mila posti

by   |  LETTURE 195
Lazio, confermata la chiusura di un settore dell'Olimpico

La Uefa ha respinto il ricorso della Lazio contro il provvedimento che obbligherà il club romano a tenere chiuso un settore di almeno 3 mila posti nella prossima partita di Europa League che giocherà all’Olimpico.

La UEFA aveva provveduto alla sentenza a causa di alcuni saluti fascisti che erano stati registrati dalle telecamere e fatti dai tifosi laziali, che in quella partita avvene in trasferta, precisamente a marzo nella trasferta a Siviglia.

Il club romano sarà costretto a tenere chiuso un settore di almeno 3 mila posti nella prossima partita di Europa League che giocherà all’Olimpico. E ad esporre, nello stesso settore chiuso, un banner riportante le parole “equalgame” insieme con il logo dell’Uefa.

La sanzione era stata inflitta (insieme con una multa di 20 mila euro) dopo che nel match giocato dalla Lazio a Siviglia lo scorso febbraio in Europa League alcuni suoi tifosi erano stati immortalati sugli spalti mentre facevano il saluto fascista.

Una vicenda brutta, che ancora una volta vede protagonisti i tifosi della Lazio che nel corso degli anni più volte si sono resi protagonisti di queste vicende antisemite e razziste, speriamo che nel futuro queste vicende non avvengano più.

Un vero peccato per una grande squadra e che non mostra i reali valori di una tifoseria davvero passionale e dal grande cuore per la sua squadra.