Gasperini: "Non penso al futuro, voglio regalare un sogno alla gente"

Dopo la vittoria contro il Genoa per 2-1, il tecnico parla del match e del suo futuro

by   |  LETTURE 175
Gasperini: "Non penso al futuro, voglio regalare un sogno alla gente"

Vittoria per 2-1 contro il Genoa e terzo posto ai danni dell'Inter. Un Gasperini felice quello che si presenta ai microfoni della conferenza stampa post partita: "È una vittoria che ci mette in condizione di affrontare la finale di Coppa Italia nel migliore dei modi.

È una squadra straordinaria a livello di testa. Sono tanti anni che alleno ma la consacrazione ce l'ho in questo momento perché sto ottenendo risultati. Futuro? Stiamo vivendo qualcosa di fantastico. Non possiamo sbagliare, vogliamo regalare un sogno a questa gente che ci segue con entusiasmo"

"Oggi era difficile perché era la prima partita che giocavamo di pomeriggio da molto tempo e non c'era freschezza in molti, ma abbiamo sopperito nel secondo tempo. L'unica cosa che dirò ai ragazzi martedì è che con un avversario tramortito dovevamo chiuderla, invece abbiamo provato a gestirla.

Sono contento per Barrow, è un bravissimo ragazzo che ha vissuto una stagione difficile. Ha preso un colpo e non riusciva a stare in piedi. Gli ho detto che avrebbe potuto segnare e teneva gli occhi bassi. Io gli ho detto di alzarli e lui mi ha risposto che per rispetto con i suoi genitori li tiene sempre bassi"

In conclusione il tecnico ha elogiato le qualità tecniche dei suoi giocatori, principalmente di Ilicic e Gomez: "I miglioramenti me li hanno dati i ragazzi, sono sempre loro in campo con le loro giocate a darmi delle idee, perché Ilicic ha delle caratteristiche, il Papu ne ha altre, abbiamo dovuto sfruttare le caratteristiche di Duvan.

I risultati favoriscono tutto questo, ma il clima anche nelle difficoltà iniziali è sempre stato quello"