Il 70° anniversario della tragedia di Superga

Il 4 Maggio 1949 si consumò la tragedia di Superga. In tanti a rendere omaggi a gli eterni Campioni.

by   |  LETTURE 222
Il 70° anniversario della tragedia di Superga

Il 4 Maggio del 1949, i Campioni del Torino, definito il "Grande Torino", insieme ai giornalisti, ai dirigenti e all'equipaggio presente sull'aereo, alle ore 17.03 del pomeriggio, persero la loro vita nello schianto dell'aereo che li stava riportando a casa, dopo aver giocato un'amichevole contro il Benfica.

Oggi, è il 70° anniversario dalla tragedia di Superga, tragedia che portò via 18 giocatori, 3 dirigenti, 3 allenatori, 3 giornalisti e 4 membri dell'equipaggio. I nomi di chi ha perso la vita nell'incidente: Giocatori

  • Valerio Bacigalupo 25, portiere
  • Aldo Ballarin 27, difensore
  • Dino Ballarin 23, portiere
  • Émile (detto Milo) Bongiorni 28, attaccante
  • Eusebio Castigliano 28, mediano
  • Rubens Fadini 21, centrocampista
  • Guglielmo Gabetto 33, attaccante
  • Roger (detto Ruggero) Revelli Grava 27, centravanti
  • Giuseppe Grezar 30, mediano
  • Ezio Loik 29, mezzala destra
  • Virgilio Romualdo Maroso 23, terzino sinistro
  • Danilo Martelli 25, mediano e mezzala
  • Valentino Mazzola 30, attaccante e centrocampista
  • Romeo Menti 29, attaccante
  • Piero (detto Pierino) Operto 22, difensore
  • Franco Ossola 27, attaccante
  • Mario Rigamonti 26, difensore
  • Július (detto Giulio) Schubert 26, mezzala
Dirigenti
  • Egidio (detto Arnaldo) Agnisetta 55, Direttore Generale
  • Ippolito Civalleri 66, Dirigente Accompagnatore
  • Andrea Bonaiuti 36, organizzatore delle trasferte
Allenatori
  • Egri Erbstein 50, Direttore Tecnico
  • Leslie Lievesley 37, allenatore
  • Ottavio Cortina 52, massaggiatore
Giornalisti
  • Renato Casalbore 58, Tuttosport
  • Renato Tosatti 40, Gazzetta del Popolo
  • Luigi Cavallero 42, La Nuova Stampa
Equipaggio
  • Pierluigi Meroni 33, primo pilota
  • Cesare Bianciardi 34, secondo pilota
  • Celeste D'Inca' 44, motorista
  • Antonio Pangrazzi 42, radiotelegrafista
Nel video, l'attuale capitano Andrea Belotti legge i nomi dei caduti, insieme a giornalisti, tifosi e squadra che osservano in silenzio.