CR7: "Ho dimostrato di non essere un venditore di fumo"

Il portoghese si confessa in un'intervista: "In futuro mi piacerebbe allenare"

by   |  LETTURE 206
CR7: "Ho dimostrato di non essere un venditore di fumo"

Cristiano Ronaldo si è confessato in un'intervista per Icon, un supplemento di El Pais che uscirà domenica, riguardo al suo adattamento nel calcio italiano e nella Juventus il fenomeno portoghese ha commentato: "La prima cosa che faccio quando arrivo in un nuovo club è essere me stesso, la mia etica del lavoro è sempre la stessa.

Alla Juve mi sono adattato perfettamente. Hanno visto che non sono un venditore di fumo" Il portoghese quest'anno sta lottando per il titolo di capocannoniere in Serie A, nonostante la delusione Champions si è detto soddisfatto di questa stagione.

CR7 ha anche parlato del suo futuro e se un giorno vorrebbe allenare: "Allenare? Perché no? Mi piacerebbe" L'intera carriera di Ronaldo ha avuto come costanza il duro lavoro e la passione per il mondo del calcio e per i sacrifici.

Se oggi è a questi livelli è anche grazie al duro lavoro che permesso al giocatore della Juventus di esprimere tutto il suo talento: "Devi essere umile, imparare che non sai tutto. Se sei intelligente, ottieni piccole cose che ti rendono migliore come atleta"

Riguardo alla vita all'interno dello spogliatoio: "In tutti loro si parla di calcio, né più né meno. Ma anche di cose normali"