Partita la febbre Coppa Italia, i biglietti vanno a ruba

Nel primo giorno di vendite staccati 7 mila tagliandi per la finale del 15 maggio con l’Atalanta. Fino al 3 maggio possono acquistare solo gli abbonati, per il resto dei tifosi si parte il 7

by   |  LETTURE 205
Partita la febbre Coppa Italia, i biglietti vanno a ruba

Parte la vendita dei biglietti per la finale di Coppa Italia in programma a Roma il 15 maggio. Al primo giorno di vendita sono stati acquistati circa 7 mila biglietti da parte dei sostenitori biancocelesti, una corsa per prendere velocemente i biglietti che sta continuando anche oggi.

In fibrillazione i tifosi laziali, infatti, si pensa che i supporters dei biancocelesti acquisteranno tutti i 27.000 biglietti messi a disposizione per la squadra di Simone Inzaghi. Fino al 3 maggio la vendita è riservata ai soli abbonati in campionato che possono sfruttare il relativo diritto di prelazione.

Dal 3 al 6 maggio, invece, potranno comprare i biglietti solo i possessori della tessera del tifoso o del priority pass. La vendita libera a tutti partirà dal 7 maggio. L’Olimpico, come accade sempre in occasione delle finali di Coppa, sarà diviso a metà.

Ai laziali sono stati riservati i settori di Tribuna Tevere, curva e distinti nord, mentre gli atalantini potranno accedere alla Tribuna Monte Mario, curva e distinti sud. I prezzi sono di 35 euro per le curve, 50 per i distinti, 130 per Tevere e Monte Mario.

A Formello preoccupano le condizioni di Milinkovic, che nella semifinale di Coppa Italia con il Milan ha riportato una doppia distorsione (a caviglia e ginocchio). Il serbo sarà sicuramente assente nella sfida di campionato con i bergamaschi (nella quale mancherà pure Lulic che sarà squalificato), spera di recuperare per la finale di Coppa.