Il Torino vince contro il Milan e sogna in grande

La squadra di Mazzarri riesce a superare i rossoneri grazie ai gol di Belotti su rigore e di Berenguer. Granata sempre più vicini all'impresa chiamata Champions. Male il Milan, che ora rischia e Gattuso è in bilico.

by   |  LETTURE 173
Il Torino vince contro il Milan e sogna in grande

Il Torino fa l'impresa e riesce a battere per due reti a zero il Milan, portandosi al momento al 5° posto in classifica, a pari punti proprio con i rossoneri e l'Atalanta di Gasperini, altra squadra che sta facendo molto bene e che spera di centrale l'obbiettivo Champions League.

Ottima partita giocata dai granata, che nel primo tempo prendono un po' le misure a gli avversari. Nella ripresa il Torino gioca una partita davvero perfetta, grazie alla solida difesa e soprattutto al gioco di squadra che sta permettendo alla squadra di trovare tanti risultati utili in campionato.

La prima rete arriva su rigore al 58° per un fallo di Kessiè su Izzo; il penalty lo realizza Belotti tirando forte e centrale, spiazzando Donnarumma. La seconda marcatura la sigla Berenguer, segnando un gran gol: il n°21 recupera una palla spazzata male da Musacchio, la palleggia una volta e al secondo tocco calcia di potenza in porta, con Donnarumma che sfiora soltanto.

Infine il Milan, oltre al danno, subisce anche la beffa, poichè rimane in 10 all'81° per l'espulsione di Romagnoli, per continue e accentuate proteste. Ottima prestazione da parte di tutti i giocatori granata che ora, insieme al loro mister Mazzarri, sognano di entrare a far parte delle prime quattro per arrivare ai gironi di Champions League.

I prossimi 4 incontri saranno contro Juventus e Empoli, fuori casa, e Sassuolo e Lazio, in casa. All'ultima di campionato, probabilmente, si deciderà il destino di entrambe. Molto male invece il Milan e la mossa di Gattuso di far scendere Cutrone dal primo minuto non ha ripagato.

Ha provato a cambiare le cose facendo entrare Piatek ma la partita poi si è complicata e il polacco ha toccato pochi palloni. Rischia molto il tecnico dei rossoneri, che dopo aver perso nel ritorno di semifinale di Coppa Italia in casa contro la Lazio, trova un'altra sconfitta.

La dirigenza sicuramente farà sapere entro le prossime 48 ore il destino del tecnico. Per i rossoneri il calendario è meno complicato rispetto ai granata: infatti il Milan giocherà contro Bologna e Frosinone, in casa, e contro Fiorentina e Spal, fuori casa.