Il Chievo retrocede ma guadagna 25 milioni

Paradossale situazione nel nostro campionato, colpa del famoso "paracadute" per chi retrocede

by   |  LETTURE 332
Il Chievo retrocede ma guadagna 25 milioni

La sconfitta per 1-3 in casa contro il Napoli ha segnato la matematica retrocessione in Serie B dopo undici stagioni consecutive in Serie A. Ma il sistema del calcio italiano le consentirà un introito di circa 25 milioni di euro.

Questo è quello che prevede la FIGC nel caso in cui una squadra retrocede in Serie B, quello che viene definito "paracadute" Questo sistema si divide in tre fasce: la fascia A (società che retrocedono dopo un solo anno in Serie A) prevede un paracadute di 10 milioni di euro, la fascia B (società retrocesse dopo aver militato per due anni, anche non consecutivi, in Serie A nelle ultime tre stagioni) di 15 milioni e la fascia C (società retrocesse dopo aver militato per tre anni, anche non consecutivi, in Serie A nelle ultime quattro stagioni) di 25 milioni.

Questa cifra potrebbe aiutare i clivensi nella risalita in A, ma mostra come il sistema italiano funzioni poco e danneggi poi le altre pretendenti nel campionato di B dell'anno prossimo. La cifra potrebbe essere ridimensionata, in quanto il paracadute non può superare i 60 milioni di euro e, l'eventuale eccedenza, andrebbe ripartita percentualmente con le altre suqadre retrocesse.

In questo momento la cifra sarà sicuramente ridimensionata, poichè a rischio retrocessione vi sono anche Bologna, Genoa e Udinese.