Serie A 24a giornata - Le partite della Domenica

Altro pareggio senza gol per il Napoli, che viene fermato dal Torino. Vincono invece Inter, Fiorentina, Empoli, Genoa e Udinese.

by   |  LETTURE 448
Serie A 24a giornata - Le partite della Domenica

SPAL 1-4 Fiorentina (Domenica ore 12.30)

Vince tra le polemiche la Fiorentina che ne fa 4 alla SPAL. Però sono i padroni di casa che passano in vantaggio al 36° grazie al 9° gol in campionato di Petagna. Pareggiano i viola al 44° con Edimilson Fernandes, al suo 2° gol nelle ultime 3 partite di campionato. Nella ripresa la partita rimane in equilibrio per più di mezz'ora, fino a quando la SPAL non segna il gol del vantaggio con Valoti, annullato poi dal VAR per un fallo ad inizio azione su Chiesa, commesso nell'area della squadra ferrarese. Quindi, oltre ad annullare il gol, il VAR concede il calcio di rigore ai viola. Sul dischetto si presenta Veretout che non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Neanche 60 secondi dopo Veretout fornisce l'assist vincente a Simeone che mette la palle in rete, tornando cosi a segnare dopo 7 partite a digiuno. Nel finale Gerson recupera palla nella metà campo avversaria, si invola verso la porta e a tu per tu con Viviano lo supera, chiudendo così la pratica.

Udinese 1-0 Chievo (Domenica ore 15)

Nello scontro salvezza è l'Udinese che ne esce vincente grazie al gol di Teodorczyk che, dopo essersi fatto parare il rigore da Sorrentino, con lucidità ribatte la palla in rete e allontana così l'Udinese dalla zona retrocessione.

Genoa 2-1 Lazio (Domenica ore 15)

La spuntano all'ultimo i padroni di casa grazie ad un gran gol di Criscito. E' la Lazio che passa in vantaggio al 44° con Milan Badelj che dal limite dell'area di rigore, supera Radu e segna il suo primo gol con la maglia dei biancocelesti. Nella ripresa il Genoa pareggia i conti grazie al 3° gol in 4 partite di Sanabria che, grazie ad un errore difensivo degli ospiti, si ritrova la palla sui piedi e da pochi passi batte Strakosha. Poi, al 94°, il Genoa passa in vantaggio: calcio d'angolo battuto dai grifoni, che trovano la respinta della difesa laziale. Su quel pallone respinto si avventa Criscito che, dai 25 metri, di sinistro, segna un grandissimo gol.

Empoli 3-0 Sassuolo (Domenica ore 15)

Tutto semplice per l'Empoli che si libera facilmente del Sassuolo con un netto 3 a 0. Gli azzurri toscani, dopo una bella azione di Krunic, passano in vantaggio con un gran gol del n°33. Pochi minuti più tardi arriva il raddoppio con Afriyie Acquah, al suo primo gol con la maglia toscana. Nella ripresa chiude la partita il gol Diego Farias, anche lui al primo gol con la sua nuova maglia.

Inter 2-1 Sampdoria (Domenica ore 18)

Succede tutto in 5 minuti a San Siro, tra il 73° e il 78° minuto. Trovano il gol i nerazzurri al minuto 73° con D'Ambrosio, che anticipa il blucerchiato Andersen e segna in spaccata. Due minuti più tardi, appena entrato, segna il gol del pareggio Manolo Gabbiadini, sfruttando al meglio un errore difensivo dell'Inter. Al 78° passa di nuovo in vantaggio l'Inter con Radja Nainggolan che raccoglie il pallone al limite dell'area e di destro la piazza all'angolino. Torna al gol il belga dopo ben 12 partite.

Napoli 0-0 Torino (Domenica ore 20.30)

Crea tanto il Napoli ma non sfrutta al meglio le occasioni. Il Torino si difende bene e chiude quasi sempre in anticipo. Sirigu, grazie alle sue parate, tiene vive le speranze di vincere la partita del Torino, mentre Insigne prende il 18° legno nella stagione del Napoli.

Ecco la classifica aggiornata: