Mezzo secolo di Gabriel Omar Batistuta

L'attaccante argentino, leggenda del calcio mondiale, compie oggi mezzo secolo di vita. Noi lo ricordiamo così, dandogli i nostri migliori auguri con la speranza che la sua mitragliatrice risuoni ancora per tanti anni

by   |  LETTURE 348
Mezzo secolo di Gabriel Omar Batistuta

Oggi, 1 febbraio 2019, compie 50 anni Gabriel Omar Batistuta. La leggenda argentina ha scritto pagine importanti per la sua carriera e per il calcio argentino e italiano. Storica è la sua militanza nella Fiorentina che fece tornare a sognare in grande i tifosi della viola, altrettanto memorabile la sua esperienza romana dove, con la maglia giallorossa, vinse lo scudetto 200/2001 in una stagione storica che la città ricorda ancora con amore.

Meno memorabile, ma non del tutto negativa la sua esperienza all'Inter dove si accasò nel gennaio 2003 per mantenere la promessa fatta a Moratti durante il suo passaggio alla Roma. Un personaggio diverso dagli altri, un giocatore che ha saputo scrivere la storia del calcio e riscrivere il concetto di attaccante completo.

"Batigol" questo il suo soprannome, ha sempre sostenuto che se avesse giocato con Manchester United o Barcellona, avrebbe tranquillamente vinto un pallone d'oro, ma il suo obiettivo era voler vincere con la Fiorentina.
Non possiamo dargli torto considerando che con il suo talento è stato capace a far avvicinare per davvero una società come la viola allo scudetto durante la stagione 1998/1999 con Giovanni Trapattoni in panchina.

In onore di questo grande giorno, La Gazzetta dello Sport ha intervistato la leggenda che ha dichirato quanto segue:
“Non so come valutare questo momento, se essere felice perché in tanti mi stanno facendo gli auguri o se essere dispiaciuto perché so bene cosa rappresenta questa data.

Ora riesco a camminare e anche qualche volta a giocare delle partitelle ma ho avuto paura di non vincere questa partita. Qualche anno fa camminare era un sogno. Vivo nella mia semplicità gli anni che passano. La cosa che mi piace è che le persone non mi vedono come una superstar.

Mia moglie, i figli, la mia famiglia sono i veri trofei della mia vita”. Di seguito possiamo leggere anche i commenti di altri personaggi con cui Batistuta ha condiviso la sua carriera:

  • Marco Delvecchio, con cui ha vinto lo scudetto a Roma: “Ci sono i gol che hanno visto tutti, gli aneddoti noti, come noi due in giro in motorino la notte dello scudetto.

    E poi ci sono i nostri ricordi, quelli che mi legano a Gabriel e non solo a Batistuta. E sono quelli che resteranno sempre e solo tra noi due. Auguri, amico mio”.

  • Javier Zanetti, compagno di Batigol all’Inter e con l’Argentina: “Oltra a essere un grande attaccante, sei per me un grande amico e una grande persona.

    Vivevi per il gol, uno dei più forti contro cui ho giocato e col quale ho condiviso la maglia della nazionale. Ci tengo davvero a farti un augurio speciale”.

  • Fabio Capello, allenatore di Batistuta ai tempi della Roma: “Caro Gabriel, bei ricordi quando potevi correre, saltare e segnare.

    Dopo i 50 anni pensi a diventare nonno, i figli sono grandi e vai verso un’età in cui vuoi dare tutto e anche di più alla famiglia. Grazie per quello che hai fatto. Un abbraccio forte”.

Con 553 presenze, Gabriel Omar Batistuta ha realizzato 300 reti con tutti i club con cui ha militato ovvero: Newell's Old Boys (28/9); River Plate (24/4); Boca Juniors (47/19); Fiorentina (332/207); Roma (87/33); Inter (12/2); Al-Arabi (23/26).
Con la nazionale argentina ha invece totalizzato 77 presenze e 54 reti, che ne fanno il secondo miglior marcatore della sua storia. Da parte dell'intero staff di calcioworld.it, Tanti cari Auguri di buon compleanno Batigol!