Ausilio: "Ranocchia e Skriniar restano"



by   |  LETTURE 213

Ausilio: "Ranocchia e Skriniar restano"

A margine del recupero contro il Benevento, il ds dell'Inter Piero Ausilio ha fatto il punto sul mercato. "Nainggolan? Non ci sono stati passi avanti. Sappiamo che il Cagliari in modo diretto o indiretto conferma l'interesse per lui, che è dell'Inter e ha un contratto di due anni.

Vedremo cosa è meglio per tutti. Se resta, sarà parte di un centrocampo molto forte e competitivo, altrimenti ci incontreremo con il Cagliari"

Le parole di Ausilio

"Ranocchia resta a prescindere da qualsiasi movimento.

Abbiamo parlato con il Genoa ma alla fine pensiamo possa essere utile sia in campo che nello spogliatoio. Ha un senso di appartenenza particolare all'Inter. Skriniar?n C'è stato un contatto con il Tottenham, abbiamo ribadito che il giocatore non è sul mercato e non abbiamo ricevuto offerte particolari.

Oltre che ribadire che Skriniar resterà qui, non posso fare" "Numericamente siamo a posto. Anzi, dobbiamo definire un paio di uscite e sappiamo anche i nomi, inutile nascondersi. Non sono previsti altri inserimenti, se non attraverso delle uscite"

"Inter favorita per lo scudetto? Sappiamo perfettamente chi è favorito: c'è chi ha vinto nove titoli di fila. Noi siamo qui per rendere la stagione difficile a chiunque, migliorando e consolidandoci.

Qualcosa abbiamo sbagliato l'anno passato, ad esempio siamo stati in emergenza per troppo tempo. Ora abbiamo voluto dare un gruppo più completo al mister", ha concluso Ausilio. Antonio Conte si gode il 5-2 a Benevento nel recupero della prima giornata.

"La soddisfazione più grande è quella di vedere che cambiando gli interpreti non cambia l'idea di gioco. Giochiamo, creiamo tanto... A volte prendiamo gol e anche oggi è stato così, dobbiamo lavorare un po' sull'equilibrio, ma io mi sto divertendo a vedere giocare questa squadra.

Ci danno per favoriti? Dobbiamo essere contenti ed entusiasti di questo. Significa che c'è rispetto verso di me, verso l'Inter e verso il nostro lavoro" "L'anno scorso siamo stati la sorpresa e questi giudizi ci devono riempire di soddisfazione.

Se ci danno per favoriti va benissimo. Per tanti anni l'Inter è stata considerata un'outsider, ora ha acquisito credibilità e ci vedono con occhi diversi", ha concluso Conte dopo Ausilio.