Godin: "Grazie alla famiglia nerazzurra"



by   |  LETTURE 206

Godin: "Grazie alla famiglia nerazzurra"

Diego Godin ha detto addio all'Inter prima di cominciare la sua nuova avventura al Cagliari.

Le parole di Godin

"Grazie mille a tutta la famiglia nerazzurra per tutto l'amore e il rispetto che mi ha dato quest'anno.

È stato un anno intenso e atipico per la situazione che abbiamo vissuto nel mondo, ma nonostante questo credo sia stato fatto un ottimo lavoro. E abbiamo rimesso la squadra al top, lottando per cose importanti come merita.

Conservo il ricordo di tutti voi tifosi, che siete quelli che rendono davvero grande questo club. E ovviamente dei miei colleghi. E di tutte le persone che lavorano giorno per giorno al fianco del team che mi hanno sempre trattato con il sorriso!"

La stagione nerazzurra sta per avere il suo via ufficiale, con la sfida contro la Fiorentina in programma sabato alle 20:45 a San Siro. Stefano Sensi, ai microfoni di Sky Sport, ha raccontato il pre-campionato nerazzurro e le ambizioni future: "L'anno scorso ho avuto degli infortuni che mi hanno bloccato, ma sono imprevisti che fanno parte del gioco.

In questa stagione sono cresciuto, ho lavorato tanto su di me, anche sulla prevenzione, spero che sarà un anno buono" L'anno scorso l'avvio di stagione di Sensi fu fulminante: "Ho un bellissimo ricordo di quel periodo, ero partito molto bene: pensare a quell'avvio è sicuramente uno stimolo per tornare a fare quelle cose.

Devo essere bravo io a lavorare" L'arrivo di Vidal completa ancora di più il reparto centrale: "La competizione è naturale e c'è in tutte le squadre. Avere giocatori di spessore ed esperienza è positivo perché la loro presenza aiuta a migliorare, ci daranno una grossa mano.

La possibilità di ricoprire anche più ruoli, poi, è sicuramente un valore aggiunto" Poi Sensi, che non avrà più dietro di sè, Godin, sceglie la parola d'ordine per la stagione: "Sicuramente è 'ambizione': l'Inter deve sempre puntare in alto, abbiamo fatto degli errori che abbiamo rivisto, lavorando e cercando di migliorare potremo fare grandi cose.

È il campo che parla, dobbiamo lavorare su noi stessi e pensare a partita per partita. Ambizione, ripeto: è quella che ti aiuta a migliorare, a non commettere errori, e fare prestazioni sempre più importanti"