Lukaku: "Per me Conte è un mentore"



by   |  LETTURE 219

Lukaku: "Per me Conte è un mentore"

Romelu Lukaku ha parlato alla Gazzetta dello Sport. "Per me Conte è un mentore, un padre, entrambi ci capiamo alla perfezione. Giocare per lui è la realizzazione di un sogno. Dobbiamo migliorare, Conte è l'allenatore giusto per farlo"

Le parole di Lukaku

"Non ho parlato nei quattro giorni successivi a quella partita, è stato un momento molto difficile a livello personale. Poi però mi sono svegliato, mi sono dato una ragione e mi sono detto: perdere sì può ma solo per imparare a vincere.

L'anno scorso abbiamo fatto bene ma se c'è qualcosa in cui migliorare è in qualità ed esperienza. Ecco quindi che l'arrivo di Vidal per noi è molto importante: non si vince tanto e con squadre diverse se non si è giocatori di livello.

Barella sarà importante sia per l'Inter che per la Nazionale. Negli ultimi mesi è cresciuto molto, a livello fisico e di mentalità è impressionante. Dico anche Esposito, ma deve giocare con continuità"

La stagione nerazzurra sta per avere il suo via ufficiale, con la sfida contro la Fiorentina in programma sabato alle 20:45 a San Siro. Stefano Sensi, ai microfoni di Sky Sport, ha raccontato il pre-campionato nerazzurro e le ambizioni future: "L'anno scorso ho avuto degli infortuni che mi hanno bloccato, ma sono imprevisti che fanno parte del gioco.

In questa stagione sono cresciuto, ho lavorato tanto su di me, anche sulla prevenzione, spero che sarà un anno buono" L'anno scorso l'avvio di stagione di Sensi fu fulminante: "Ho un bellissimo ricordo di quel periodo, ero partito molto bene: pensare a quell'avvio è sicuramente uno stimolo per tornare a fare quelle cose.

Devo essere bravo io a lavorare" L'arrivo di Vidal completa ancora di più il reparto centrale: "La competizione è naturale e c'è in tutte le squadre. Avere giocatori di spessore ed esperienza è positivo perché la loro presenza aiuta a migliorare, ci daranno una grossa mano.

La possibilità di ricoprire anche più ruoli, poi, è sicuramente un valore aggiunto" Poi Sensi sceglie la parola d'ordine per la stagione: "Sicuramente è 'ambizione': l'Inter deve sempre puntare in alto, abbiamo fatto degli errori che abbiamo rivisto, lavorando e cercando di migliorare potremo fare grandi cose.

È il campo che parla, dobbiamo lavorare su noi stessi e pensare a partita per partita. Ambizione, ripeto: è quella che ti aiuta a migliorare, a non commettere errori, e fare prestazioni sempre più importanti" Con l'aiuto di Lukaku.