Moratti: "Messi? Inter penso si sia mossa"



by   |  LETTURE 25865

Moratti: "Messi? Inter penso si sia mossa"

L'ex presidente dell'Inter Massimo Moratti ha parlato ad As. "L'allenatore ha fatto molto bene quest'anno e ha ottenuto ottimi risultati. Messi? Ho visto quella pubblicità di Suning con la sagoma dell'argentino in Duomo e questo mi fa pensare che sia già stata presa un'iniziativa"

Le parole di Moratti

"L'Inter era arrivata molto bene all'evento decisivo, giocando sempre più in sicurezza e battendo avversari molto difficili, ma il Siviglia ha una grande tradizione nelle competizioni europee.

Questo, nel calcio, fa la differenza. La squadra di Lopetegui è una squadra che lavora molto bene, per me era una delle favorite in finale per tutto quello che aveva ottenuto come squadra in questi anni in Europa League"

Capitolo Conte: "In questi casi, tutto dipende dal tuo rapporto con il presidente, ma le sue capacità non possono essere messe in discussione" "Immagino che l'Inter ci abbia già provato, o penso che lo faranno presto.

Non è un'operazione semplice economicamente, è chiaro. Ma il più grande ostacolo è la volontà di Messi. Bisogna capire se vuole davvero lasciare il Barça. Io, ovviamente, non posso saperlo..."

. Antonio Conte si è sfogato dopo la finale persa d'Europa League. "Ci sono visioni diverse: non mi sono piaciute alcune situazioni e a tutto c'è un limite. Ringrazio comunque chi mi ha dato la possibilità di allenare l'Inter, ne è valsa la pena"

"Ci incontreremo fra due o tre giorni a Milano e prenderemo la decisione migliore per l'Inter, con o senza di me. Cercheremo eventualmente di pianificare il futuro. Non c'è nessun rancore e astio con la dirigenza, ma semplicemente visioni diverse.

Questa stagione è stata durissima e ci sono state situazioni che non mi sono piaciute. Qualche giorno di vacanza e poi ci vedremo. A tutto c'è un limite, devo capire se la mia priorità è il calcio o la mia famiglia.

Ci sono anche risvolti che se devono andare a intaccare la vita privata non vanno più bene" "I giocatori hanno dato tutto. Hanno lavorato tanto e sono cresciuti in maniera importante, sono arrivati in finale d'Europa League e molti erano alla loro prima esperienza in Europa.

Tanti ragazzi giovani hanno fatto esperienza. Partita equilibrata decisa da un episodio nel secondo tempo. Noi abbiamo sbagliato due gol e loro hanno segnato. Noi avevamo più benzina nelle gambe, ma meno esperienza. Questo è stato determinante", ha concluso Conte, prima della benedizione di Moratti.