Young: "Vogliamo arrivare in finale"



by   |  LETTURE 263

Young: "Vogliamo arrivare in finale"

Ashley Young non vuole più lasciare l'Inter. "Appena saputo dell'offerta dicevo: fatemi firmare, portatemi sull'aereo. Ora gioco col sorriso stampato in faccia, sono una persona che si adatta bene a nuovi stili e diversi modi di vivere"

Le parole di Young

"Avevo parlato con Antonio Conte e i dirigenti, volevo far parte di una delle squadre più grandi del calcio mondiale. Lo spirito del gruppo è incredibile, tutti vogliono vincere, anche in allenamento.

Conte esige da tutti i giocatori mentalità vincente, chiede tutto, non solo in partita. Per il modo in cui giochiamo ho la possibilità di avanzare e fare assist, allo United ero più difensore mentre qui ho più libertà.

Il torello con noi? Si è messo in gioco, faceva anche le scivolate! Quando lo mettiamo in mezzo e lo facciamo correre è anche meglio, così non parla tanto dopo! Vogliamo arrivare in finale ma non penso al fatto che potrei incontrare il Manchester United.

Pensiamo solo allo Shakhtar, buona squadra, si è visto contro il Basilea" Roberto Gagliardini ha parlato prima della semifinale di Europa League contro lo Shakhtar Donetsk a Sky Sport: "Sarà una partita importante e difficile, stiamo studiando i nostri avversari, sono forti e hanno grande individualità.

Gli ucraini hanno giocatori tecnici e rapidi in attacco, sono molto veloci. Sapremo però come metterli in difficoltà" "Dispiace per l'Atalanta, abbiamo visto la partita in hotel. La Dea ha fatto una grande annata ma è vero, dobbiamo stare attenti fino all'ultimo.

Dalla partita contro il Getafe sono tutte finali, visto che si gioca in gara secca. Abbiamo tutte le carte in regola per giocarcela. Questa settimana di riposo ci sta aiutando, riusciremo a recuperare. Ci faremo trovare pronti"

"Il mister è importantissimo, lo ringrazio per la fiducia. In tutta la stagione abbiamo avuto tutti momenti no, ho riportato anche alcuni infortuni di troppo. Ora voglio ripagare Conte con le prestazioni in campo. Il mister è un osso duro, vive le partite in maniera intensa", ha confermato le parole di Young.