Inter, niente semifinale per Sanchez



by   |  LETTURE 372

Inter, niente semifinale per Sanchez

Brutte notizie in casa Inter. Alexis Sanchez si è sottoposto a Duisburg a esami strumentali dopo un problema riscontrato durante la gara contro il Bayer Leverkusen.

Le condizioni di Sanchez

Gli accertamenti hanno confermato una distrazione muscolare al bicipite femorale della coscia destra.

Le condizioni dell’attaccante cileno verrano rivalutate nei prossimi giorni. Ciò vuol dire che salterà la semifinale di Europa League contro lo Shakhtar Donetsk, in programma lunedì 17 agosto. Spazio ancora quindi a Lukaku e Lautaro Martinez come coppia in avanti.

Antonio Conte intanto però si gode comunque l'arrivo in semifinale di Europa League. "C'è grande soddisfazione da parte mia e dei calciatori. Abbiamo preparato bene la sfida, saltando la loro pressione e non permettendogli di giocare tranquilli.

Bravi i ragazzi a mettere in campo quello che avevamo provato, anche se potevamo stare più tranquilli realizzando le occasioni nitide avute. Però non abbiamo sofferto" "Ora ci giochiamo una semifinale europea e per questo siamo contenti.

Dobbiamo prepararci bene per il prossimo avversario perché vogliamo fare il massimo in Europa League, arrivando al nostro apice senza rimpianti. Lukaku? Difficile parlare dei singoli dopo una prestazione di squadra importante da parte di tutti.

Romelu sta facendo una grande stagione, ma supportato dalla squadra che fa emergere l'individualità. Le sue caratteristiche - come quelle di Lautaro e Sanchez - sono importanti per noi. Lukaku merita tutto questo, ma è la squadra che lo sta aiutando a farlo rendere come mai in passato"

"Ci sono diverse situazioni di gioco da affrontare. Per fare questo servono giocatori con qualità tecniche importanti, ma provando in allenamento si trova il modo di eludere il primo pressing, trovando campo per verticalizzare e attaccare la profondità lasciata dall'avversario.

Noi contro il Bayer siamo stati bravi a pressare sempre l'avversario, ma anche a scegliere sempre la situazione giusta in uscita nella fase offensiva. Handanovic è molto bravo a fare questo. Analizzeremo le situazioni positive e quelle in cui possiamo migliorare, per crescere e non sbagliare la prossima volta"