Marotta. "Tutti abbiamo obiettivi comuni"



by   |  LETTURE 217

Marotta. "Tutti abbiamo obiettivi comuni"

Beppe Marotta ha parlato a margine della sfida contro il Getafe: "Sabato si è concluso un campionato anomalo per le difficoltà causate dalla pandemia. Abbiamo aperto un altro capitolo come l'Europa League, vogliamo onorare la maglia e avvicinarci il più possibile alla vittoria.

Dobbiamo rispettare le linee guida e gli obiettivi che la proprietà ci ha dato. Siamo tutti concentrati sul presente. Antonio ha rilasciato dichiarazioni esplicite nei giorni scorsi, atteniamoci a quanto ha detto sulla sua volontà di portare avanti un progetto"

Le parole di Marotta

"Nel mondo del calcio queste dinamiche fanno parte del gioco. Ora davvero serve restare concentrati sulla partita con il Getafe perché è importante questa serata per il futuro dell'Inter.

Tutte le componenti della società hanno obiettivi comuni, cioè regalare ai tifosi grandi soddisfazioni. C'è unità di intenti e in questi giorni ci siamo preparati al meglio. Stiamo affrontando un processo di crescita di un ciclo nuovo con il presidente Zhang.

Queste dinamiche fanno parte della crescita, ma accanto a queste ci sono i risultati che dimostrano il lavoro fatto. Siamo felici di quanto fatto, ma non vogliamo accontentarci cercando di raggiungere obiettivi sempre più importanti"

Antonio Conte intanto si gode la qualificazione ai quarti di finale di Europa League: "Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, sono partiti forte e hanno avuto qualche occasione in mischia e su palle sporche.

Dopo noi abbiamo preso la partita in mano e abbiamo avuto diverse palle per segnare. E' stata una vittoria sporca, nel momento in cui ci si doveva sporcare lo abbiamo fatto e questo per me è molto positivo. I ragazzi sono cresciuti nella grinta e nella lotta.

Andare avanti in Europa per noi è anche un modo per fare esperienza, queste sono sfide importanti. Sono contento della prestazione" "Lukaku ha fatto un bel gol attaccando la profondità. Ha tardato ad entrare in partita, ha impiegato venti minuti, poi ha fatto una bella partita così come Lautaro e Sanchez.

E' stata una serata positiva, sono soddisfatto dei giocatori che hanno voglia di continuare questo percorso in Europa" "L'operazione Sanchez è stata ottima, la società è stata brava e a queste condizioni è stato un grande affare.

Ce lo siamo meritato, lo abbiamo portato qui nel momento più difficile della sua carriera, si è fatto male e lo abbiamo aspettato. Giusto che sarà l'Inter a godersi le prestazioni di Alexis, brava la società"

"Io faccio il mio lavoro, quando vedo la mia squadra giocare con voglia, determinazione e cattiveria io sono contento. Stiamo diventando una squadra tosta, tutti, chi gioca di più e chi meno, sono tutti contenti.

Mi fa felice il gol di Eriksen che ha bisogno di alcune situazioni che girino in maniera positiva anche a livello mentale. E' un bravissimo ragazzo, sa che faccio delle scelte per il bene dell'Inter però il fatto che sia entrato bene e abbia subito segnato è importante, perché fa parte della nostra rosa e si sta inserendo", ha concluso Conte che sembra aver chiarito con Marotta.