Conte: "Finiamo più in alto possibile"



by   |  LETTURE 205

Conte: "Finiamo più in alto possibile"

Antonio Conte non molla. "I numeri parlano chiaro e confortano, questi ragazzi hanno fatto cose buonissime ma sicuramente si può migliorare. Devo fare i complimenti a questa squadra, non stanno mollando, ma non capisco perché all'esterno molti vogliono vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto.

Abbiamo seminato molto in questa stagione e raccolto meno di quanto avremmo potuto"

Le parole di Conte

"Mi auguro che il club risolva la grana col Manchester United per poterlo avere anche in Europa League e non solo contro il Getafe.

Sanchez è un'alternativa di grande valore davanti, è importante per noi. Dobbiamo finire il campionato nel migliore dei modi, per i tifosi e per noi. I numeri a fine stagione devono essere importanti per testimoniare il nostro lavoro e da parte nostra c'è l'ambizione di arrivare più in alto possibile.

Non vinceremo il campionato, ma noi non dobbiamo mollare" ha proseguito Conte. "Europa League? E' più facile a dirsi che a farsi. In quella competizione ci sono grandi squadre che hanno ambizione e forza per arrivare fino in fondo.

Noi vogliamo fare il massimo senza porci limiti, ma sapendo che stiamo facendo un percorso di crescita. Già contro il Getafe non sarà semplice, hanno messo in difficoltà Barcellona e Real Madrid perché sono una squadra tignosa, che picchia e si difende molto bassa.

Non è scontato passare il turno, ma arriveremo a quell'appuntamento dopo un periodo estenuante. Mi auguro di arrivarci con tutti a disposizione, perché quest'anno abbiamo avuto tanti problemi tra centrocampo e attacco.

Devo ringraziare giocatori come Borja Valero che ci ha salvato in tantissime situazioni, dando risposte eccezionali quando chiamato in causa" Antonio Conte aveva invece così analizzato il pareggio con la Fiorentina.

"Loro sono venuti qui a difendersi e hanno fatto una buona partita. Noi sicuramente meritavamo di più. In generale quando lasci dei punti per strada significa che ci sono delle mancanze e noi stiamo cercando di lavorare su queste.

Migliorare certe situazioni e sviluppare un istinto killer. Se i giocatori sono delusi dal risultato di questa annata sono contento, significa che sto lasciando il messaggio giusto. Io penso che secondo o terzo cambia poco. Il secondo è il primo dei perdenti"