Suarez: "Lautaro? Al Barça lo aiuteremo"



by   |  LETTURE 239

Suarez: "Lautaro? Al Barça lo aiuteremo"

Luis Suarez chiama Lautaro Martinez al Barcellona: "È un grandissimo giocatore"

Le parole di Suarez

"È in un periodo in cui sta giocando ad altissimo livello all'Inter. Non è facile arrivare in Italia dall'Argentina e dimostrare tutto ciò che ha dimostrato lui, specialmente in un calcio complicato come quello italiano.

È giovane, se arriverà al Barcellona lo aiuteremo ad ambientarsi. Cercheremo di aiutarlo per far sì che possa sentirsi a suo agio" Beppe Marotta ha parlato di Conte e del suo futuro. "Il nostro obiettivo per questa stagione era migliorarci e ci stiamo riuscendo, non possiamo che essere soddisfatti del lavoro di Conte.

Certo, possiamo fare ancora meglio per colmare il gap con la Juve, ma non ci sono cambiamenti in vista e da parte nostra c'è la massima soddisfazione. Lui è un tecnico ambizioso ed è normale che dopo qualche risultato negativo si lasci andare a qualche esternazione, fa parte della sua personalità"

"Non c'è nervosismo, solamente tanta amarezza, specialmente per i punti persi negli ultimi minuti. Però bisogna guardare il cammino dall'inizio e analizzare l'annata a 360°. Un calo nel girone di ritorno? È vero, ma questa è una stagione anomala.

Abbiamo dovuto, più che voluto, riprendere il campionato. Abbiamo avuto una serie di infortuni in serie, specialmente a centrocampo, che ci hanno condizionato, anche se questo non deve essere un alibi. Oggi sicuramente si riscontrano una serie di problematiche, abbiamo perso punti con le cosiddette provinciali e questo è certamente un aspetto da migliorare"

"Nessuna bocciatura per Eriksen. Se Conte ha deciso questa formazione è perché ha fatto le sue valutazioni. Giochiamo ogni tre giorni e fa molto caldo, quindi il turnover mi sembra assolutamente normale"

"Caso Brozovic? Ci dispiace dover gestire situazioni del genere. I ragazzi devono capire che anche nella vita privata devono comportarsi al meglio, perché la prima cosa è il rispetto verso i compagni e la società.

In questo periodo, a maggior ragione, devono essere bravi a riposarsi. La multa e la reprimenda erano inevitabili" Nessun accenno quindi per una volta al futuro di Lautaro, almeno prima di queste nuove parole arrivate da Barcellona per bocca di Suarez.