Young: "Inter, facciamo 27 punti"



by   |  LETTURE 328

Young: "Inter, facciamo 27 punti"

Ashley Young a SkySport carica l'Inter. "Tutti avevamo bisogno di una reazione dopo la partita con il Sassuolo, perché quel giorno è stato un peccato non conquistare i tre punti"

Le parole di Young

"Avevamo bisogno di tornare subito a vincere e ci siamo riusciti a Parma, con una fantastica rimonta nel finale.

Con il Brescia dovevamo dominare la partita e quando segni 6 gol significa che hai fatto una prestazione incredibile. Ci sono sempre delle cose che dobbiamo migliorare, non è importante segnare o fare assist a livello personale, ma lo è per la squadra"

"Penso che giocare ogni 3-4 giorni richieda molto sia dal punto di vista fisico che da quello mentale. Una volta che ti abitui, devi solo pensare a scendere in campo e cercare di vincere. L'obiettivo principale è sempre quello dei tre punti.

Abbiamo 9 partite di campionato di fronte: abbiamo la possibilità di fare tanti punti, dobbiamo approfittare di tutte le opportunità che ci vengono date. Non guardiamo troppo avanti, pensiamo a una partita per volta: domenica torniamo già in campo, ci sono tre punti da prendere.

Ce ne sono 27 a disposizione, faremo il possibile per conquistarli tutti, poi alla fine vedremo dove saremo" Anche Antonio Conte si gode il ritorno al successo col Brescia. "Siamo stati bravi a vincere ma mi è piaciuto soprattutto l'atteggiamento della squadra che non si è mai fermata, ha sempre guardato in avanti tenendo il piede sull'acceleratore.

Abbiamo segnato tanti gol e non ne abbiamo presi. Questa cosa deve darci soddisfazione. Guardando l'Inter ci sono sempre state tante indicazioni positive, poi dipende se si vuole guardare il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.

Per l'Inter si vuole guardare il bicchiere mezzo vuoto e creare problemi, ma per me non c'è nessun problema. Attaccate me invece dei giocatori o del club" "Dal punto di vista dell'impegno a Lautaro gli si può rimproverare zero.

Sicuramente in un match come questo meritava di fare un gol per le occasioni create e avere una soddisfazione personale. Ma io sono tranquillo, so che abbiamo da fare questo mini-torneo e so di avere ragazzi a posto, professionali, che vogliono bene all'Inter.

Poi ci sono qualità e difetti, come li hanno tutti. Ma sulla serietà dei ragazzi sono tranquillo perché sono splendidi. Lavorano, poi in partita possono commettere errori ma per il cuore e la generosità che mettono non posso dire nulla.

Spiace perché a volte commettiamo disattenzioni gravi che ci hanno fatto perdere punti" "Sanchez è stato preso per mettere qualità. Noi abbiamo fatto un percorso con Lautaro e Lukaku senza alternative di spessore, facendo giocare a volte Esposito che in Primavera giocava e non giocava ed era titolare negli Allievi.

Ora Alexis sta bene, non è quello che ho apprezzato in Inghilterra ma è sulla buona strada. Col Parma è entrato col piglio giusto e mi è piaciuto, oggi ho visto grande impegno da parte sua. La strada è questa, avere adesso tre attaccanti mi fa stare più tranquillo" Con un Young in più.