Marotta: "Hakimi? Alziamo l'asticella"



by   |  LETTURE 204

Marotta: "Hakimi? Alziamo l'asticella"

Beppe Marotta ha preannunciato l'arrivo di Hakimi all'Inter. "Non nascondo che siamo in fase avanzata. Dobbiamo ancora concludere la trattativa certamente, ma sono ottimista, Ausilio ha lavorato molto bene in questi mesi.

La società vuole alzare l'asticella pensando certamente quali sono le possibilità economiche. Vedremo cosa ci offrirà il mercato, che opportunità si potranno presentare"

Le parole di Marotta

"Ci tengo a sottolineare che siamo comunque in una fase strana e tengo anche a sottolineare l'importanza di questa attuale rosa che questa sera scenderà in campo.Il mercato non è ancora entrato nel vivo, abbiamo cercato di sfruttare questa opportunità però è prematuro azzardare ipotesi a questo punto del campionato.

Questa è un'operazione molto importante. La proprietà ci ha dato la possibilità di coglierla ed è un grande merito. Vedremo il da farsi" "La difficoltà di questa stagione è quella di coniugare l'esigenza di bilancio con la volontà di migliorarci.

Non è facile, ma sta a noi" "I prestiti? Questa è una grande anomalia normativa che va colmata perché ancora oggi siamo a confrontarci con Chelsea e Manchester United per cercare di prolungare.

Non è una pagina bella ed edificante. Ci stiamo confrontando anche con il Bayern per Perisic" Cristian Stellini ha guidato l'Inter dalla panchina al posto dello squalificato Conte nella trasferta di Parma. "Un successo ampiamente meritato, secondo me.

Abbiamo concesso parecchie occasioni al Parma sapendo che questa è una delle squadre più difficili da affrontare sulle ripartenze. Sono stati bravi, hanno segnato, ma noi abbiamo costruito la gara e avuto tante occasioni.

Alla fine la vittoria è meritata. In questo momento non è facile avere tutti i giocatori pronti. Anche oggi avevamo due giocatori alla prima partita dopo 3-4 mesi, e questo non è facile per nessuno specie quando affronti gli attaccanti del Parma.

In più, nelle prime tre gare avevamo subito 5 gol su 8 tiri in porta, il che non è normale. Dobbiamo analizzare fino in fondo le cose. Dobbiamo essere soddisfatti, serviva una risposta importante e l'abbiamo data. Chi entrerà da ora in poi deve fare la differenza" Anche Marotta lo sa.