Chiesa al posto di Lautaro, l'Inter ci prova



by   |  LETTURE 230

Chiesa al posto di Lautaro, l'Inter ci prova

Il nome di Federico Chiesa torna ad essere accostato con insistenza all'Inter. Se Lautaro Martinez dovesse davvero partire, il figlio d'arte potrebbe essere il suo sostituto in maglia nerazzurra.

La situazione di Chiesa

Daniele Pradè, durante un'intervista a Radio 1, ha parlato del mercato viola, soffermandosi soprattutto sull'uomo mercato della Fiorentina: "Sarebbe un grande onore se Chiesa restasse.

Sa che è apprezzato dalla società, poi dipenderà da lui..." , le parole del ds, che poi ha confermato la volontà del presidente Commisso di voler fare una squadra molto competitiva. Su Iachini: "Siamo molto contenti del suo lavoro e ribadisco che il nostro allenatore è lui.

Alla fine delle partite che mancano per terminare la stagione ci metteremo a sedere e parleremo insieme del futuro. Questa parte di campionato è importantissima per tutti noi" Wesley Sneijder intanto ha parlato a gianlucadimarzio.com dell'Inter attuale.

“Conte ha una grande rosa e, con Eriksen in squadra, può finalmente provare a fare il salto di qualità. Christian ha fatto bene all’Ajax, poi al Tottenham e ora deve affermarsi in Italia. Ha tantissima qualità, con le sue caratteristiche può tranquillamente diventare uno dei leader del nuovo gruppo" "Lautaro? Fortissimo, ma deve restare in Italia.

Può diventare uno dei migliori, ma prima ha bisogno di vincere qualcosa con i nerazzurri. È giusto fare il salto di qualità, ma c’è un momento per fare ogni cosa. Al Barcellona potrebbe giocare.

Certo, se ha proprio voglia di andare via, preferirei passasse al Real. Sostituto? Cavani è Cavani. Può segnare e fare la differenza in qualsiasi campionato. Se Marotta prendesse Edinson farebbe un colpo straordinario.

Balotelli? Fortissimo, non c’è altro da dire. Poteva essere tra gli attaccanti più forti, ma ha fatto determinate scelte. Io non le condivido, ma il mondo è bello perché ognuno è fatto a modo suo. Brescia la sua ultima chance? Non saprei: uno come lui può sempre fare la differenza“.