Esposito e i frutti del duro lavoro



by   |  LETTURE 306

Esposito e i frutti del duro lavoro

Battuto nettamente il Genoa, Sebastiano Esposito parla a SkySport subito dopo il match visibilmente emozionato per il primo gol segnato, peraltro nella sua prima partita da titolare nell'Inter: "Ho appena visto mia mamma e mi sono commosso, il gol è per lei.

Ringrazio la società e la mia famiglia che mi è sempre vicino – dice l'attaccante nerazzurro –. Non nego che stanotte non ho dormito, ho pensato a questa serata e non potevo sognarla in modo migliore.

Spero di continuare così. Io il più giovane della storia dell'Inter a segnare a San Siro? Sto raccogliendo i frutti del mio lavoro, di quei panini che mangiavo prima degli allenamenti... Nella vita non bisogna mai mollare.

C'è ancora tanto da lavorare. Il rigore lasciato da Lukaku? Lui è una persona fantastica, oltre a essere un giocatore straordinario. Mi ha detto di andare convinto sulla palla e di fare gol”. Fonte: fcinternews.it Una grande prestazione che conferma le qualità e il grande spirito del giovane attaccante pronto a contribuire nel risultato della squadra ogni volta che il suo allenatore lo ha chiamato in causa per il bene della sua Inter.
Il giovane dovrà fare ancora tanto per crescere e migliorarsi e sicuramente un allenatore come Conte unito anche alla qualità di Lukaku e Lautaro negli allenamenti, saranno fattori di grande importanza.