Intervista ad Antonio Conte post Inter-Genoa Parte 2



by   |  LETTURE 646

Intervista ad Antonio Conte post Inter-Genoa Parte 2

Esposito era con le lacrime agli occhi nel post-gara. "Da questa estate, quando sembrava proprio un bambino, è cresciuto tanto. E l'avevo detto dopo il ko di Sanchez che non avrei avuto paura a farlo partire dal 1'

È un ragazzo sveglio, che ha un avvenire importante davanti. Poi a livello famigliare ci sarà un grande aiuto, e io aiuterò loro. Sono contento per lui e per tutti i ragazzi. Oggi non era semplice, l'abbiamo resa noi semplice"

Che livello ha raggiunto questa squadra ad abituarsi a stare in alto o deve restare sempre attenta?
"Sono d'accordo al 200 per cento. E loro lo sanno benissimo. Hanno meritato otto giorni di vacanza, noi ci ritroveremo domenica prossima.

E sono sereno perché sono responsabili. Non dobbiamo mollare assolutamente. Anche in vacanza ci sarà una parte dedicata a... me. Loro lo sanno" Ancora una volta in testa a dicembre, come in altre avventure.
"Ed è sempre stato sorprendente, dal mio primo anno alla Juve al primo posto col Chelsea.

Ora abbiamo un bel po' di strada da percorrere. Ripeto: è un gruppo che sta crescendo. Noi, la Lazio, la Roma e anche il Napoli, sebbene più distante, il Milan dobbiamo dare fastidio per rendere il campionato più avvincente.

Bisogna credere e pensare a noi stessi: 42 punti, onestamente, è un bel Natale. Sono contento per tutti quanti. Ma ricordo che è già capitato all'Inter di essere in testa a dicembre e poi arrivare in Champions all'ultima giornata. Cammino difficile, ma anche stimolante per tutti quanti" Fonte: fcinternews.it