Lautaro: "l'Inter è casa mia"

L'argentino vuole restare all'Inter e allontana i rumors di mercato

by   |  LETTURE 125
Lautaro: "l'Inter è casa mia"

Momento d'oro per l'Inter e per l'attaccante argentino Lautaro Martinez. Insieme a Romelu Lukaku sta facendo sognare non solo i tifosi, ma anche Antonio Conte che ha in mano una delle coppie d'attacco più forte della Serie A.

Ovviamente c'è un grande interessamento attorno al giocatore, soprattutto si parla del Barcellona e della possibile presenza di una clausola di 111 milioni di euro. "L'Inter è casa mia. La gente mi ha dimostrato affetto fin dal primo giorno e questo per un calciatore e un uomo è fondamentale.

Voglio lavorare e dimostrare con umiltà che sono all'altezza di vestire questa maglia" Inizia così subito per spazzare via le voci che lo vogliono lontano dall'Inter: ""Conte mi sta dando grande fiducia, mi ha fatto fare un grande lavoro e questo si sta vedendo in campo.

Con Lukaku ci troviamo bene" "Entro in campo sempre concentrato, già con la testa focalizzata sulle giocate. Sono contento di quanto sto facendo - ha proseguito l'attaccante argentino, grande protagonista della stagione dell'Inter - È anche questione di fortuna, ovvio, ma non bisogna mai tralasciare nessun dettaglio, in nessun momento del match.

Mi sono sempre allenato per farmi trovare pronto. Quest'anno il modulo dell'allenatore mi agevola, ma Conte tratta tutti alla stessa maniera, quindi ognuno di noi deve allenarsi al massimo per poter giocare. Con Lukaku ci troviamo bene, è una persona fantastica anche fuori dal campo.

Il nostro obiettivo è segnare il maggior numero di gol possibili per aiutare la squadra" "La storia di questo club con i miei connazionali è incredibile. Hanno fatto cose straordinarie e questo rappresenta per me una grande responsabilità: io però ho ancora bisogno di crescere, lavorare.

Voglio migliorare, sono felice perché i frutti iniziano ad arrivare, devo continuare così, concentrato sugli obiettivi - ha aggiunto - Conte mi sta dando grande fiducia, ti dice le cose come stanno, come Scaloni.

Questo fa sì che uno cresca giorno dopo giorno. Entrambi i mister analizzano i dettagli per farti crescere a livello fisico e mentale. Quest'anno con Conte mi ha fatto fare un grande lavoro e questo si sta vedendo in campo"