Da Eriksen a Kouame. I prossimi obiettivi dell'Inter

Eriksen, Chiesa, Kouame, tanti nomi per la lista obiettivi dell'Inter

by   |  LETTURE 183
Da Eriksen a Kouame. I prossimi obiettivi dell'Inter

Doppio duello sul mercato tra Inter e Juventus. Secondo la Gazzetta dello Sport, i due club si daranno battaglia per Christian Eriksen, in rotta con il Tottenham e tallonato dal Manchester United già per gennaio. Il danese non ha rinnovato, ha perso centralità negli Spurs ed è ovviamente una ghiotta occasione a zero per giugno.

Qualora i Red Devils non dovessero riuscire ad affondare il colpo in inverno, ecco che nerazzurri e bianconeri potrebbero contendersi in modo feroce il suo talento in vista della prossima stagione. L'altro terreno di caccia sul quale sono attivi nerazzurri e bianconeri è quello di Firenze, con obiettivo Federico Chiesa.

La Juve sembrava ormai avere in pugno il sì dell'attaccante, ma l'arrivo di Commisso ha cambiato tutto. Secondo la rosea, adesso l'Inter è tornata con prepotenza in pole visto che potrebbe offrire a Chiesa un ruolo di protagonista, utopia per Torino.

Costo: minimo 60 milioni. Inoltre Antonio Conte vuole un puntero prestante fisicamente che possa fungere da vice Romelu Lukaku. L'identikit corrisponde alla perfezione a quello di Olivier Giroud come vi abbiamo anticipato nelle scorse settimane (LEGGI QUI), non a quello di Chris Kouamé.

L'ivoriano è un prospetto di talento e ad Appiano Gentile lo conoscono bene in virtù dei suoi trascorsi nelle giovanili nerazzurre, tuttavia non ha le caratteristiche richieste da Antonio Conte per completare il pacchetto offensivo della sua Inter.

Ecco perché nonostante i contatti dei giorni scorsi tra il club di Suning e i rappresentanti della punta genoana questa pista non sembra destinata a decollare. I rapporti tra le società sono buoni ma a Conte serve un attaccante differente.

Paradossalmente dalla società di Enrico Preziosi sarebbe più utile e funzionale un ritorno di Andrea Pinamonti rispetto all'acquisto dell'ivoriano. Una possibile trattativa dunque stoppata e raffreddata sul nascere.

A gennaio servono centimetri per il reparto offensivo: la pista più gettonata porta sempre a Londra... Fonte: fcinternews.it